Tag: animali

Cilento, cucciolo di volpe salvato grazie a staffetta volontari

di Luigi Martino

La volpe ritrovata ad Agropoli, in stato di shock, è stata portata al Cras (centro recupero animali selvatici) di Napoli dove hanno prestato le cure del caso. «Aspettiamo speranzosi notizie» fanno sapere i medici. La volpe è stata portata grazie a una staffetta tra volontari, ma è importante sapere quale è la giusta prassi da seguire in questi casi. «Quando si trova un animale selvatico ferito o morto bisogna allertare subito le forze di polizia (forestale e polizia provinciale) che a loro volta in collaborazione con i servizi Veterinari dell’asl provvederanno a portarlo al CRAS di competenza» specificano gli esperti.

©Riproduzione riservata



Diamo una possibilità a questo cucciolo, evitiamogli il canile

di Luigi Martino

«Appello disperato. A Roccagloriosa, a metà gennaio, meno di una settimana fa, è apparso improvvisamente questo bel pastore tedesco (in foto) con collare di cuoio. Non è al momento stato reclamato da nessuno e non si fa avvicinare per la lettura di eventuale chip tenta di mordere se si prova a toccarlo. Adesso un ragazzo ha conquistato un po’ la sua fiducia, lo ha “sistemato” momentaneamente nel campo sportivo e gli porta da mangiare ma certamente non può restare lì. Se entra in canile non ne uscirà più perché nessuno avrà tempo, competenza e pazienza per renderlo fiducioso». Lo scrive su Facebook una cittadina di Roccagloriosa. Il suo appello continua così. «Si provvederà a sedarlo per accertare chip e valutare il suo stato di salute ma poi? Dove si mette? Quale sarà il suo destino? Se non ha chip o se comunque non si trova un proprietario. Voglio sperare che ci sia per lui una possibilità, qualcuno che gli eviti il canile. Si cerca lo stallo competente o adozione consapevole.Si provvederà a valutare richieste con controlli preaffido seri. Grazie. Per info 3335712425 (no sms)».

©Riproduzione riservata



Detiene animali protetti, blitz delle guardie dell’Enpa

di Luigi Martino

La prima operazione si è svolta a Salerno città, dove le guardie Enpa in concerto con la locale Asl, hanno denunciato un soggetto per conchectomia, ossia il taglio delle orecchie effettuato su cani, ai soli fini estetici. Il soggetto all’atto del controllo non è stato in grado di fornire certificati medici che giustificassero il taglio delle orecchie.

Le testuggini recuperate

A Castellabate invece, un controllo partito su una segnalazione di maltrattamento è terminata con la denuncia di un soggetto per detenzione di specie animali incluse nella Cites (Commercio internazionale di animali e piante in pericolo). L’operazione, condotta inizialmente dalla Protezione animali di Salerno con il personale veterinario dell’Asl di Agropoli per appurare un caso di maltrattamento di due cani, si è conclusa con l’intervento dei carabinieri forestali della Cites di Salerno per la scoperta da parte dell’Enpa della detenzione di Testudo hermanni (tartarughe di terra o testuggini) senza autorizzazione. A seguito di questo rinvenimento, le guardie hanno contattato i militari che giunti sul posto hanno accertato quanto segnalato ed effettuato le procedure di rito. Inoltre, sempre in collaborazione con i carabinieri forestali Cites di Salerno, è stata condotta un’operazione antibracconaggio sulla detenzione di avifauna particolarmente protetta. A Battipaglia un soggetto deteneva alcuni Fringillidi (nella foto in basso) sprovvisti di regolare anello identificativo. Dopo alcune indagini e sopralluoghi, è scattato il blitz che ha permesso di sequestrare esemplari di Cardellino e Verzellino e di denunciare il detentore.

I cardellini sequestrati

I controlli si intensificheranno durante il periodo natalizio. L’Enpa di Salerno, visto l’avvicinarsi delle festività, sottolinea «l’importanza di non acquistare cani senza regolare documentazione e di preferire le adozioni presso i canili».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019