Tag: capodanno

Anna Tatangelo al Capodanno di Agropoli, la “ragazza di periferia” incanta il pubblico

di Marianna Vallone

La città di Agropoli ha salutato ieri sera l’arrivo del 2020 con il concerto di Anna Tatangelo, organizzato e promosso dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Adamo Coppola. A dare il via alla serata, il messaggio di auguri del primo cittadino: «A voi tutti – ha detto Coppola – vanno gli auguri di un 2020 ricco di soddisfazioni e di successi. Il 2020 sarà un anno importante per la nostra città. Stiamo lavorando per offrire più servizi e renderla ancora più attrattiva dal punto di vista turistico». Quindi ha proseguito: «la città cresce se ognuno di noi fa la propria parte, in primis l’Amministrazione comunale, ma ogni singolo cittadino può dare il proprio contributo. Insieme – ha concluso – si può fare un percorso importante e raggiungere risultati ad oggi inaspettati». Reduce dal concerto di Capodanno a Bari, andato in onda su Canale 5, Anna Tatangelo così ha descritto la sua tappa di Agropoli: «Sono felicissima di essere qui. Vi ringrazio per la bella accoglienza. E’ sempre un piacere tornare in questi luoghi dove ci si sente come a casa». Migliaia le persone che hanno affollato Piazza Vittorio Veneto per divertirsi e intonare insieme all’artista, i brani dell’ultimo album “La fortuna sia con me” così come i suoi cavalli di battaglia ed altri entrati negli anni a far parte del panorama musicale italiano. Da “Doppiamente fragili” a “Ragazza di periferia”, “Le nostre anime di notte”, brano che la cantante di Sora ha presentato lo scorso anno al festival di Sanremo e numerose altre c anzoni che hanno visto la partecipazione corale del pubblico, che già dal primo pomeriggio di ieri si è riversato nella piazza agropolese. Due ore intense per iniziare in musica il nuovo anno in spensieratezza, con l’artista che si è intrattenuta, prima e dopo il concerto, per qualche foto e selfie prima di fare rientro a casa. Il concerto di Anna Tatangelo era incluso nel ricco programma del Natale delle meraviglie, che prosegue fino al prossimo 6 gennaio.

Restano operativi, infatti, i mercatini di Natale e il percorso enogastronomico che, partendo da Piazza Vittorio Veneto, attraversa Corso Garibaldi, via Filippo Patella, gli scaloni fino a raggiungere il borgo antico. Qui, il prossimo 5 gennaio, dalle ore 18 alle 21, è in programma l’ultimo appuntamento del “Presepe al borgo”, una rievocazione storica ambientata al tempo di San Francesco, nel 1200. Attivi fino al 6 gennaio, anche il “Castello incantato, la vera dimora di Babbo Natale”, tra le più grandi di Italia e la mostra dei presepi artistici, entrambi presso il Castello Angioino Aragonese. Una bella novità per i bambini che dal 4 al 6 gennaio visiteranno il Castello incantato: qui potranno incontrare oltre a Babbo Natale anche la Befana.

Qui il link video: https://we.tl/t-b9zQC0R4m1

©Riproduzione riservata



Concerto di Capodanno, ad Agropoli arriva Anna Tatangelo

di Marianna Vallone

Il primo gennaio 2020 la città di Agropoli saluterà l’arrivo del nuovo anno con la cantante Anna Tatangelo. La cantante di Sora presenterà i suoi cavalli di battaglia, le canzoni tratte dall’ultimo album “La fortuna sia con me” e tanti altri brani, che certamente sapranno intrattenere e divertire il pubblico. C’è tanta attesa per questo tradizionale appuntamento, organizzato e promosso dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Adamo Coppola. L’artista 32enne, compagna di Gigi D’Alessio, quest’anno solcherà per la settima volta il palco dell’Ariston. Attualmente sta lavorando per il prossimo album per il quale si sta avvalendo della collaborazione di numerosi professionisti. Tatangelo, farà tappa ad Agropoli, dopo aver preso parte, martedì 31 dicembre, al concerto di Capodanno a Bari, che andrà in onda su Canale 5. In una recente intervista, così descrive l’appuntamento nella città, porta del Cilento: «Agropoli è una tappa importante, per condividere la musica il primo dell’anno. Chi vive delle cose belle a Capodanno, le rivive tutto l’anno. C’è tanta attesa ed aspettativa per il concerto del primo gennaio, ad Agropoli. Lo noto dai tanti messaggi che ricevo. Ogni volta che torno in Cilento, vengo accolta da un affetto smisurato, un luogo dove ci si sente coccolati». «Abbiamo scelto di salutare il primo dell’anno – afferma il sindaco Adamo Coppola – con un’artista di rilevanza nazionale. Uno spettacolo che si annuncia davvero bello. Non mi resta che invitare tutti a venirci a trovare per scambiarci gli auguri e iniziare questo nuovo anno, che sarà ricco di novità positive per la nostra città». L’appuntamento, con ingresso libero, è il primo gennaio 2020 in Piazza Vittorio Veneto, alle ore 20.30. E in attesa dell’appuntamento di mercoledì, prosegue il cartellone degli eventi del Natale delle Meraviglie. Oggi, 28 dicembre e domani, 29 dicembre, dalle ore 18 alle 21, nel borgo antico, torna l’appuntamento con il Presepe al borgo. Una passeggiata storica nel suggestivo borgo cittadino ambientata nel 1200, al tempo di San Francesco. A memoria del passaggio del poverello di Assisi nella comunità cilentana, il presepe sarà un percorso figurato, con qualche scena narrata, per rivivere l’atmosfera di allora. Il presepe culminerà con la natività, posta nell’antica e affascinante corte di Palazzo Del Vecchio, dove i visitatori avranno modo di ascoltare la Santa Messa in latino (ore 20.00). Il 29 dicembre prevista anche l’esecuzione corale dei canti gregoriani. Saranno poi operativi i mercatini di Natale e il percorso enogastronomico che da Piazza Vittorio Veneto giunge fino al borgo antico, passando da Corso Garibaldi, via Filippo Patella e gli scaloni. Così come il “Castello incantato, la vera dimora di Babbo Natale” e la mostra dei presepi artistici, presso il Castello Angioino Aragonese. Domani, domenica 29 dicembre, in Piazza della Mercanzia, alle ore 11.30, è in programma la 18esima edizione del Concerto per la Pace, a cura dell’Orchestra da Camera professionale proveniente dall’Ucraina (Harmonia Chamber Orchestra) e il soprano Eva Dorofeeva. Sarà diretta dal Maestro Raffaele Iannicelli. In serata, alle ore 20.30, presso la Chiesa SS. Pietro e Paolo si prosegue in musica con il Trio Serenissima in Concerto: Elena Memoli (soprano), Franco Vigorito (flauto), Costantino Caruccio (chitarra). Lunedì 30 dicembre, invece, ad esibirsi presso la Sala Giovanni Paolo II – Oratorio S. Maria delle Grazie, in Piazza della Repubblica alle ore 20.30, è il “Thais Quartet” in Note Classiche di Natale. Il quartetto è composto da Stefania De Santi (pianoforte), Marta Pignataro (violino e soprano), Loredana Laureana e Lucia Di Vece (sassofoniste).

©Riproduzione riservata



Capodanno con Paolo Belli e la sua band ad Agropoli

di Marianna Vallone

Sono state tantissime, ieri sera, le persone che sono intervenute in piazza Vittorio Veneto per prendere parte al tradizione concerto di Capodanno, organizzato e promosso dall’amministrazione comunale retta dal sindaco Adamo Coppola. Giovani e meno giovani, hanno sfidato il freddo, per cantare e ballare, sulle note dello swing del cantante modenese. L’artista, con la sua big band, ha intonato una serie di brani noti del panorama musicale italiano e non solo, concedendo poi anche qualche canzone del suo nuovo cd. Non sono mancati sketch comici con alcuni dei componenti della band ad intervallare la performance, che è risultata davvero molto apprezzata. Prima del concerto, il primo cittadino, introdotto sul palco dalla presentatrice Enza Ruggiero, ha voluto fare un saluto e un augurio ai presenti per l’inizio del nuovo anno. «A voi – ha detto il sindaco Adamo Coppola – va l’augurio mio e dell’intera Amministrazione comunale di uno splendido 2019. Con il concerto di questa sera, vogliamo dedicarvi un pensiero di positività, di speranza, affinché le cose vadano sempre meglio. Possiate trovare la giusta serenità nell’anno 2019. Sono felice di vedervi così numerosi – ha concluso – nonostante il freddo». Con il sindaco, prima del concerto, hanno approfittato per fare un saluto all’artista, gli assessori Rosa Lampasona ed Eugenio Benevento, il consigliere delegato alla Cultura, Franco Crispino. «Grazie infinite per questa accoglienza – ha affermato Paolo Belli – vengo spesso qui in vacanza perché il Cilento è un luogo meraviglioso. Spero di tornarci ancora in futuro per esibirmi, questi sono posti che adoro». In programma nei prossimi giorni altri eventi: domani, 3 gennaio alle ore 19.00, nella chiesa della Madonna di Costantinopoli, la Rassegna ‘Sulle vie del Natale’ propone ‘Lu Ninno ca nascette’, a cura dell’Associazione Teatrale e Culturale ‘I Guitti’; alle ore 19.30, presso la chiesa Santa Maria delle Grazie, nell’ambito della Rassegna ‘Canto di Natale’ – Musica nelle chiese, è in programma la rassegna corale della Città di Agropoli, con l’Associazione Musicale Silèsia (a cura di Confesercenti e Officina 72). Venerdì 4 gennaio, presso la Sala dei Francesi del Castello Angioino Aragonese, alle ore 17.30, si terrà la presentazione del libro di favole ‘Il viaggio di Tippi’ di Alberto Sant’Elia, illustrato dalla pittrice Maria Rosaria Verrone, casa editrice Reginè. Quindi, dalle ore 18.00 alle 21.00, Musica dal vivo per le vie del centro. In Piazza Vittorio Veneto, il cantante Rosario Tedesco farà un tributo ai cantautori italiani (a cura dei commercianti di Piazza V. Veneto, Corso Garibaldi, Via Mazzini).

©Riproduzione riservata



Capodanno: Costiera Amalfitana, Capri e Ischia tutto esaurito. Male il Cilento

di Luigi Martino

È over booking per gran parte delle maggiori località turistiche della Campania per il Capodanno facendo registrare il tutto esaurito. Difficile trovare una camera prenotabile a Napoli, Salerno, le isole di Ischia e Capri, la penisola Sorrentina e la costiera Amalfitana. Al top la richiesta di locazioni di appartamenti, camere in bed and breakfast, case vacanze, affittacamere e agriturismi. I dati sono forniti dall’osservatorio turistico Abbac che ha effettuato un’indagine e un monitoraggio mediante l’analisi dei dati dei maggiori portali internazionali di prenotazione e intervistato un campione significativo di gestori di strutture ricettive. Vince il last minute, spesso orientato dalle favorevoli previsioni meteo almeno per gli italiani, e l’abbinamento a voli e trasporti con offerte low cost. Male invece il Cilento. Lungo la costiera a sud di Salerno le percentuali delle prenotazioni fanno registrare segno meno. Troppe case vacanze che non sono fornite di impianti di riscaldamenti. Prenotazioni in calo anche per programmi degli eventi che scarseggiano nei vari comuni. «Si tratta di dati che confermano quanto ormai sia palese l’aumento di appeal e domanda turistica verso la Campania – ha dichiarato il presidente Abbac Agostino Ingenito -. Il turismo è un segmento economico ormai rilevante sul nostro territorio e non è più possibile improvvisare. Occorrono azioni forti e coordinate tra le istituzioni, Regione Campania in testa, per realizzare un piano integrato che non può prescindere da qualità dei sevizi di accoglienza, una vera organizzazione gestionale e trasporti pubblici efficienti e costanti», ha concluso.

©Riproduzione riservata



Presepe 900, l’ultimo abitante di Roscigno è Babbo Natale

di Luigi Martino

Giuseppe Spagnuolo, ultimo abitante di Roscigno Vecchia, si spoglia dalle vesti di cicerone e indossa gli abiti di Babbo Natale. Sarà lui, infatti, ad interpretare quell’omone con la barba bianca che viene dal nord a regalare doni a tutti i bimbi del mondo. Presepe 900 è il presepe vivente organizzato tra le braccia del borgo antico e abbandonato di Roscigno. Quel paese che, appunto, da studiosi e turisti viene definito la Pompei del 900. Sono arrivati anche quelli di National Geographic per fare un servizio su di lui come su certe specie in via d’estinzione. Gli scrivono dalla Germania e dall’Olanda. Da ogni parte d’Italia. Saluti, baci e abbracci: «Torneremo presto!». Gli hanno mandato cento cravatte. Sette pipe. Dei salami. E ora Peppo (chiamato così dagli amici), interpreta il simbolo del Natale. Attorno a lui cavalli, capre, pecore e tantissimi cittadini di Roscigno che prendono parte ad una delle rappresentazioni presepiali più suggestive d’Italia. Il presepe vivente di Roscigno è visitabile sabato 29 dicembre (oggi) e domenica 30 dicembre.
Articoli correlati • L’ultimo abitante di un paese fantasma alle porte del Cilento  

©Riproduzione riservata



Agropoli, Paolo Belli saluta in piazza l’arrivo del 2019

di Luigi Martino

Martedì 1 gennaio 2019, la città di Agropoli saluterà l’arrivo del 2019, in Piazza Vittorio Veneto, con il Concerto di Capodanno. Ad esibirsi, a partire dalle ore 20,30, saranno il cantante Paolo Belli e la sua band. Il noto cantante di Formigine, in provincia di Modena, dal 2005 accompagna con la sua Big Band, tutte le coreografie delle coppie di Ballando con le stelle, il fortunato programma condotto da Milly Carlucci, in prima serata, su Rai Uno. Un artista versatile, Paolo Belli, che fin dai tempi dei Ladri di biciclette ha saputo costruire un sound personalissimo e riconoscibile, una sorta di pop colorato di swing che lo ha portato anche a collaborare con esponenti della musica italiana ed internazionale, tra i quali Sam Moore, Dan Aykroyd, Billy Preston, Jon Hendricks, Jimmy Whiterspoon, Vasco Rossi, Enzo Jannacci, Litfiba, Red Ronnie, Mogol, Avion Travel, P.F.M. e Mario Lavezzi e che lo ha portato negli anni per tre volte sul palco del Festival di Sanremo; per cinque edizioni sul palco del Concerto del 1 Maggio a Roma e che gli ha permesso di vincere due edizioni del Festivalbar. «Vi aspettiamo numerosi – afferma il sindaco Adamo Coppola – il 1 gennaio in Piazza Vittorio Veneto, per divertirci insieme sulle note della coinvolgente musica del cantante modenese Paolo Belli. Avremo modo di stringerci la mano e farci gli auguri per il 2019 che speriamo possa essere foriero di tante notizie belle per tutti e, in special modo, per la nostra città». L’evento è incluso nel più ampio progetto denominato “Natale delle meraviglie”, cofinanziato a valere sulle risorse POC Campania 2014-2020 Linea strategica 2.4 – Rigenerazione urbana, Politiche per il Turismo e Cultura. Intanto, questa sera, alle ore 19,30 nella chiesa S. Maria delle Grazie, si esibirà la cantante Piera Lombardi, nell’ambito della Rassegna “Canto di Natale” – Musica nelle chiese. Domani, domenica 30 dicembre, due appuntamenti in programma: alle ore 11.00, si terrà la XVIII edizione del Concerto per la pace, in Piazza della Mercanzia. La Lugansk Philarmonic Orchestra, composta da 50 professori d’orchestra Ucraina, guidati dal direttore Raffaele Iannicelli, presenteranno al pubblico brani celebri di Rossini, Verdi, Strauss, Offenbach, Bizet, Brahms. Alle ore 17.00, in via F. Patella, appuntamento con “Sunday of Christmas dance”, esibizione di danza dell’Associazione Terry Dance. Lunedì 31 dicembre, musica no stop, in Piazza della Mercanzia, dalle ore 13.00 alle 18.00,  con un gruppo live e dj set.

©Riproduzione riservata



Cilento, cenone di fine anno: 300 kg di pesce sequestrato

di Luigi Martino

Si sta per concludere la vasta operazione della guardia costiera di Agropoli lungo la filiera ittica voluta per le festività natalizie dal mnistro delle Politiche Agricole Alimentari Forestale e del Turismo, Gian Marco Centinaio, coordinata a livello regionale dalla direzione marittima della Campania, quale centro di controllo operativo locale. Complessivamente, i comandi del circondario marittimo di Agropoli, sotto la direzione del tenente di vascello Giulio Cimmino, nel mese di dicembre sino ad oggi hanno effettuato 110 controlli in mare ed a terra, irrogando 9 sanzioni amministrative per un ammontare di oltre 17.000 euro; sono stati sequestrati inoltre circa 300 kg di prodotto ittico conservato in precarie condizioni igienico sanitarie e privo di ogni documentazione che ne accertasse la provenienza e/o la tipologia di lavorazione, oltre a diverse attrezzature da pesca vietate o utilizzate in aree non consentite, tra cui una rete da posta di circa 500 metri utilizzata fraudolentemente da pescatori sportivi lungo il litorale di Capaccio Paestum.

Nell’entroterra è stata effettuata una capillare attività ispettiva presso grossisti, pescherie, venditori ambulanti e ristoranti, coinvolgendo anche i veterinari della locale Asl per gli aspetti prettamente igienico sanitari. Nell’assicurare che l’attività di vigilanza lungo tutta la filiera del pescato continuerà anche nei prossimi giorni, al fine di garantire il rispetto delle norme in materia di rintracciabilità del prodotto ittico ed il corretto esercizio delle attività di pesca, nei riflessi della salvaguardia della salute pubblica e della tutela delle risorse biologiche, la guardia costiera di Agropoli raccomanda di acquistare prodotti ittici dei quali sia sempre possibile conoscere la provenienza.

©Riproduzione riservata



Capodanno in musica a Scario, tra bellezza, funky e disco anni 80

di Marianna Vallone

Musica ed immagini accompagneranno i festeggiamenti verso il nuovo anno in un esplosione di bellezza, funky e disco anni 80. Dalle 23:00 sul ledwall posto in piazza Immacolata a Scario saranno alternati video delle bellezze incontaminate dei luoghi che fanno del borgo marinaro una delle mete cilentane di maggior successo che ha mantenuto intatta la sua incontaminata bellezza naturale.

Dopo il brindisi e i fuochi di mezzanotte i napoletani Fitness forever – cult band internazionale – si esibirà dal vivo con la sua funky-disco soul music, perfetta per un disco-party nella notte più lunga del nuovo anno.

Fitness Forever hanno tre album all’attivo pubblicati dalla storica etichetta spagnola  Elefant Records; collaborazione che li ha catapultati ben presto in un mercato internazionale rendendoli protagonisti nelle rotazioni radiofoniche e nei concerti dei principali festival europei.

Definiti una delle pop band più eleganti del panorama musicale, con la loro attitudine funk, l’ossessione per armonie celestiali ed arrangiamenti raffinati, col loro sound elegante e pieno di groove, sono adorati dalla critica mondiale.

Sullo schermo sarà visibile anche il contest #scopricapodannoGli utenti, gli affezionati, i residenti, i turisti, che saranno presenti alla festa, potranno pubblicare foto (legate a Scario, San Giovanni a Piro e Bosco e il Cilento) con l’hashtag scopricapodanno e queste verranno proiettate in tempo reale sullo schermo. Un modo particolare per aumentare l’interazione social ma soprattutto per valorizzare la bellezza dei nostri luoghi turistici senza relegarli solo al periodo estivo. Il contest permetterà anche di avvicinare il pubblico senza dover necessariamente essere collegato ai social network.

Il programma della serata prevede:

ore 23:59 countdown + festeggiamenti + brindisi

ore 00:15 Fuochi a mare

00:30 Fitness Forever in concerto

a seguire dj set electro-dance, memorabilia trash anni 80/90, rock acrobatico 

by Carlos Valderrama aka Dino Erre

©Riproduzione riservata



Cilento, agriturismi con cucina contadina e camino acceso sono preferiti

di Luigi Martino

«Cucina contadina e un camino acceso, come da tradizione. Si conferma anche nelle feste natalizie il successo dell’offerta agrituristica in Campania». Lo comunica Coldiretti a seguito della rilevazione di Terranostra Campania – l’associazione che promuove gli agriturismi a marchio Campagna Amica – tra i propri soci: «Sui circa 100 agriturismi certificati, presenti su tutto il territorio regionale, si va verso il sold out anche per Capodanno. L’offerta è ricca e all’insegna del cibo autentico tra Santo Stefano e il primo dell’anno. Per il giorno di Natale prevalgono le chiusure per poter festeggiare in famiglia. La rete degli agriturismi Campagna Amica della Campania conta circa 6.000 coperti e 800 posti letto, con una diffusione capillare che va dal Matese all’Alta Irpinia, dal Taburno al Cilento, dalla Costiera all’isola d’Ischia, dai Campi Flegrei al Partenio, dai Monti Lattari agli Alburni, dall’Alto Casertano al Fortore. L’accoglienza sarà arricchita dalla presenza degli agrichef, i cuochi contadini, che racconteranno agli ospiti l’origine dei prodotti serviti a tavola, con consigli utili su come valorizzarli».

La tipica cucina contadina

Nelle festività natalizie si conferma anche il trend dei regali enogastronomici, con pranzi e cenoni che diventano la voce più importante del budget che le famiglie italiane destinano alle feste di fine anno, con una spesa complessiva per imbandire le tavole del Natale e del Capodanno di 4,5 miliardi di euro, il 5% in meno dello scorso anno. È quanto emerge dall’analisi Coldiretti/Ixè ‘Il Natale nel piatto‘ presentata oggi a Roma. «La maggior parte della spesa alimentare delle feste e’ dedicata al pranzo di Natale che il 91% degli italiani, secondo l’indagine Coldiretti/Ixè, consumerà nelle case con effetti anche sul contenimento della spesa. Ad aumentare- continua la Coldiretti – è però l’impegno ai fornelli con una media di 3,6 ore per cucinare le pietanze da servire. In particolare la maggioranza del 55% resterà in cucina meno di tre ore, il 26% da tre a cinque ore e il 19% oltre cinque ore. Il ritorno in cucina – sottolinea la Coldiretti – è accompagnato anche dalla tendenza verso una scelta attenta degli ingredienti, con una predisposizione elevata alla ricerca di materie prime fresche e genuine».

Ancora, continua Coldiretti, «quest’anno si registra una spinta verso regali utili e all’interno della famiglia, tra i parenti e gli amici a partire dall’enogastronomia, per l’affermarsi di uno stile di vita attento alla riscoperta della tradizione a tavola, che si esprime con la preparazione fai da te di ricette personali per serate speciali o con omaggi per gli amici che ricordano i sapori e i profumi della tradizione del territorio. Il regalo di prodotti dell’enogastronomia è quello meno riciclato e non è un caso che quasi un italiano su quattro (24%) ha scelto proprio di donare per le festività di fine anno prodotti alimentari tipici». «Il menu – aggiunge Coldiretti – resta fortemente legato alla tradizione Made in Italy come dimostra il fatto che è immancabile sull’87% delle tavole della festa lo spumante italiano. Se in Italia lo spumante si classifica al primo posto negli acquisti irrinunciabili per le feste, all’estero non sono mai state richieste cosi’ tante bollicine italiane con un balzo del 13% del valore delle esportazioni, sulla base delle spedizioni registrate dall’Istat nei primi nove mesi».

Camino e cucina contadina: connubio ricercato

«Se per molte aziende agricole e agroalimentari italiane le feste di fine anno sono un momento economicamente rilevante, alle istituzioni offrono un importante segnale con la volontà dei cittadini di sostenere nelle scelte di acquisto il vero Made in Italy per aiutare l’economia, il lavoro e il paesaggio dei diversi territori”, ha affermato il presidente della Coldiretti Ettore Prandini. Sottolineando che «si tratta di una domanda di trasparenza alla quale occorre dare una risposta con l’obbligo di indicare in etichetta la provenienza di tutti gli alimenti per impedire che venga spacciato come Made in Italy il prodotto importato con l’inganno nei confronti dei consumatori». «Per questo – ha concluso Prandini – la Coldiretti ha promosso a Bruxelles insieme ad altre nove organizzazioni l’iniziativa europea dei cittadini EatORIGINal – Unmask your food al fine di garantire la trasparenza in tutta la catena alimentare» che si può sottoscrivere nei mercati degli agricoltori e negli agriturismi di Campagna Amica, e sul sito: www.eatoriginal.eu.

©Riproduzione riservata



Sequestrati 400 kg di pesce e 20 kg di dolci

di Luigi Martino

I militari del gruppo carabinieri forestale di Salerno hanno condotto, nel periodo immediatamente precedente le festività natalizie, una diffusa azione di controllo mirata a verificare la tracciabilità dei prodotti alimentari destinati alla vendita ed il rispetto della corretta informazione offerta ai consumatori presso gli esercizi di vendita. Le verifiche sono state condotte in numerosi comuni della provincia ed hanno riguardato in particolare i prodotti ittici, le specie ittiche in via di estinzione tutelate dalla convenzione di Washington in particolare il dattero di mare (lithofhaga lithofhaga) e l’anguilla europea (Anguilla anguilla) ed in taluni casi anche i tipici prodotti dolciari “natalizi”. Numerosi i casi di irregolarità accertati e per i quali i militari hanno proceduto ad elevare 27 sanzioni amministrative, per un totale di 40.500 euro, sequestrati circa 400 kg di pesce di diversa tipologia e 20 kg di prodotti di pasticceria del tipo “panettoni artigianali”. E’ utile ricordare che per la commercializzazione e quindi l’acquisto consapevole di prodotti alimentari ed in particolari di prodotti ittici, è prescritto dalla normativa comunitaria e nazionale, che per ogni tipologia di prodotto siano riportate le informazioni che riguardano il nome commerciale e scientifico della specie, il metodo di produzione ovvero se pescato o allevato, il sistema di pesca, la zona di provenienza e se il prodotto è decongelato. Ed ancora, val la pena ricordare che la mancata tracciabilità dell’alimento non è garanzia di salubrità in quanto non consente di risalire alle condizioni di produzione dell’alimento stesso: il mancato rispetto della tracciabilità non permette, quindi, di valutare la sicurezza dei prodotti. Nel corso dei controlli sono stati rinvenuti e sequestrati anche 45 kg di shoppers illegali. A tutela del consumatore è opportuno ricordare che i sacchetti monouso biodegradabili e compostabili conformi alla legge che possono essere tranquillamente utilizzati per la raccolta differenziata della frazione organica dei rifiuti devono riportare la scritta “biodegradabile e compostabile”, la citazione dello standard europeo “Uni En 13432:2002” ed il marchio di un ente certificatore. La legge vieta infatti di commercializzare sacchetti di plastica non rispondenti ai requisiti tecnici del D.M. 18/03/2013, le cui caratteristiche consentono di ridurre drasticamente l’inquinamento da plastica, di migliorare la raccolta differenziata della frazione organica dei rifiuti e la produzione di compost di qualità e di agevolare la riconversione dei tradizionali processi produttivi della plastica da fonti fossili.

©Riproduzione riservata



Capodanno in piazza a Scario: il programma

di Luigi Martino

Musica ed Immagini ci accompagneranno verso il nuovo anno in un’esplosione di bellezza, divertimento, funky e disco anni 80. Dalle 23:00 sul ledwall posto in Piazza Immacolata – nei pressi del Campanile a ridosso del Porto – alterneremo video delle bellezze incontaminate dei luoghi che fanno di Scario una delle mete cilentane di maggior successo che ha mantenuto intatta la sua incontaminata bellezza naturale. Sullo schermo sarà visibile anche il contest #scopricapodanno. Cosa è #scopricapodanno? Gli utenti, gli affezionati, i residenti, i turisti, che saranno presenti alla festa, potranno pubblicare foto (legate a Scario/SGAP e Bosco e il Cilento) con l’hashtag scopricapodanno e queste verranno proiettate in tempo reale sullo schermo. Un modo particolare per aumentare l’interazione social ma soprattutto per valorizzare la bellezza dei nostri luoghi turistici senza relegarle solo al periodo estivo. Il contest permetterà anche di avvicinare il pubblico senza dover necessariamente essere connesso ai social network. Dopo il brindisi e i fuochi di mezzanotte i napoletani Fitness Forever – cult band internazionale – si esibirà dal vivo con la sua funky-disco soul music, perfetta per un disco-party nella notte più lunga del nuovo anno.
Fitness Forever hanno tre album all’attivo pubblicati dalla storica etichetta spagnola Elefant Records; collaborazione che li ha catapultati ben presto in un mercato internazionale rendendoli protagonisti nelle rotazioni radiofoniche e nei concerti dei principali festival europei. Definiti una delle pop band più eleganti del panorama musicale sono ossessionati dalle armonie celestiali ed arrangiamenti raffinati; con il loro sound elegante, e pieno di groove, sono adorati dalla critica mondiale. Il loro amico e fondatore dei famosi Kings Of Convenience, Erlende Oye, si è spinto a dichiarare che la scena musicale italiana odierna è tutta una imitazione di musica straniera, ma considera i Fitness Forever la vera eccezione. “Tonight” è stato masterizzato da “Chab” (Antoine Chabert), vincitore di un Grammy per il suo lavoro su “Random Access Memories” dei Daft Punk. A mixare il tutto invece c’ha pensato Mario Conte (già collaboratore di Loredana Bertè, MEG, Colapesce). I FF cantano e ballano in inglese, francese, italiano e napoletano, e così, dal retrogusto post-estivo, vi offriamo “Tonight” che sarà per tutti voi un colpo eccellente che supera i momenti più brillanti di Daft Punk, Belle&Sebastian, Guille Milkyway e Tahiti 80.
Sarà una liberazione accompagnata da luci al neon, accordi sognanti, groove contagiosi ed effimero romanticismo.
I Fitness Forever sono:
  • Carlos Valderrama (compositore, cantante, producer, polistrumentista ed ex modello di intimo);
  • Scialdone (produttore e bassista);
  • Nicoletta Battelli (voce);
  • Francesca Diletta Iavarone (flauto);
  • Roberto Porzio (tastiere);
  • Massimo Imperatore (chitarre);
  • Pietro Santangelo (sax, percussions);
  • Andrea De Fazio (batteria e percussioni).
“Tonight” è la svolta. I Fitness Forever diventano la band più internazionale e meravi- gliosa della scena italiana e vogliono andare oltre, oltre confine, oltre le aspettative ma soprattutto oltre l’immaginazione. Se l’auto-candidatura a migliore band dell’universo vi potrà sembrare arrogante vi sba- gliate! Perché con “Tonight” i Fitness Forever lo diventeranno nel giro di pochi beat e avrete pochi istanti per accorgervene. 
 Donna Summer, Tavares, MFSB, Chic rappresentano la loro vena disco-soul; Numer One En- sable, Kano, e le italiane Le Streghe o Eva Eva Eva invece hanno ispirato Carlos per il versante space-disco. Ma è da Stereolab, Justice, The Go! Team e Metronomy che attingono quel caratteristico tocco indie-disco.
Quindi, se non è chiaro, stiamo affermando che in “Tonight” il filo conduttore musicale è la disco music, qualcuno se vuole può scomodare la famosa etichetta italo-disco. DJ SET CARLOS VALDERRAMA meglio conosciuto come DINO ERRE L’alter-ego “latino” dei Fitness Forever, un dj set coinvolgente, in pieno stile disco anni 90, con incursioni in classici rivisitati e video mash-up inediti (Toto Cutugno, Raffaella Carrà, Celentano etc etc .)

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019