• Home
  • celle di bulgheria

Tag: celle di bulgheria

La Premiata Forneria Marconi in concerto a Celle di Bulgheria

di Marianna Vallone

Prosegue la calda estate di PFM – Premiata Forneria Marconi: martedì 6 agosto sarà in scena a Celle di Bulgheria, in piazza Umberto I, con il suo “TVB – The Very Best Tour”. Durante il tour, che farà tappa in tutta Italia, presenterà i più grandi successi del suo vastissimo repertorio.

Il tour arriva dopo un anno intenso ricco di conferme, successi, concerti e appuntamenti prestigiosi, come il concerto allo Sferisterio di Macerata ospite o la serata evento all’Arena di Verona insieme a Cristiano De André.

Con il “TVB – The Very Best TOUR” PFM presenterà al pubblico i brani più significativi di tutta la sua storia: dai primi anni fino ai grandissimi successi di oggi, aprendo anche una finestra su De André e il pezzo di storia della musica italiana che insieme hanno condiviso. Il tour durante l’estate attraverserà moltissime città italiane.

Dopo Celle di Bulgheria il “TVB The Very Best Tour” (organizzato da D&D concerti) proseguirà il 14 agosto Marina di Pisa (Piazza Gorgona); 15 agosto Melfi (Pt) (piazza Duomo); 17 agosto Anzio (Rm) (Villa Adele); 18 agosto Candela (Fg) (Piazza Plebiscito); 19 agosto Porto Recanati (Mc) (Arena Gigli); 24 agosto San Salvo (Ch) (Piazza Cristoforo Colombo); 28 agosto Castagnola Delle Lanze (At) CONTROFESTIVAL (Piazza San Bartolomeo); 14 settembre Atripalda (Av) (Piazza Umberto I); 28 settembre Sondrio (Teatro Sociale).

©Riproduzione riservata



A Celle di Bulgheria l’inaugurazione di una ludoteca comunale

di Luigi Martino

Sarà inaugurata lunedì prossimo, a Celle di Bulgheria, la ludoteca realizzata dal Comune con i fondi del Piano d’azione per la coesione (PAC) Infanzia del Ministero dell’Interno gestiti dal Piano di Zona S9. La ludoteca avrà sede  in via Canonico De Luca, nell’ex edificio scolastico. Un grande spazio dedicato ai bambini, con attività artistiche e formative. Il servizio è dedicato ai bambini di età compresa tra i 18 e i 36 mesi e non prevede alcun costo a carico delle famiglie. L’inaugurazione si terrà alle 18.30 alla presenza del sindaco Gino Marotta, della coordinatrice del Piano di Zona Gianfranca Di Luca, della responsabile del Consorzio La Rada Elena Palma Silvestri, del direttore generale delle Politiche sociali e sociosanitarie della Regione Fortunata Caragliano e del prefetto Rosetta Scotto Lavina, autorità di gestione Fondi Pac. «Il Comune di Celle di Bulgheria apre con soddisfazione la prima ludoteca comunale – ha spiegato il primo cittadino – una nuova opportunità educativa per i bambini del paese ma anche un servizio per i genitori che lavorano e che potranno affidare alla ludoteca i propri figli anche durante il periodo estivo. La nostra struttura – tiene a precisare Marotta – sarà una ludoteca  di Comunità, che si propone come un luogo aperto alle proposte e all’attivismo di genitori e cittadini, in cui si sperimenta il grande valore della collaborazione fra istituzioni e cittadinanza per ricostruire il senso di appartenenza alla stessa comunità». Periodicamente, inoltre, saranno realizzati anche laboratori di arte, musica e gite all’aperto. «E’ la sesta ludoteca che inauguriamo a distanza di poche settimane nel golfo di Policastro – ha tenuto a precisare Gianfranca Di Luca, coordinatrice del Piano di Zona S9 – si tratta di un servizio molto apprezzato dai genitori, che ha già riscosso un notevole successo di iscrizioni in tutti gli altri Comuni. Siamo certi che avverrà la stessa cosa anche a Celle di Bulgheria».

©Riproduzione riservata



Sindaco Celle Bulgheria incontra a Roma il neo ambasciatore di Bulgaria

di Luigi Martino

 Il sindaco di Celle di Bulgheria Gino Marotta è stato ricevuto ufficialmente a Roma dal neo ambasciatore della Repubblica di Bulgaria in Italia, Todor Stoyanov. L’alto diplomatico bulgaro ha voluto incontrare personalmente il primo cittadino per rafforzare i rapporti tra l’ambasciata e la comunità di Celle. Il piccolo centro cilentano da qualche anno è gemellato con la cittadina bulgara di Veliki Preslav ed è l’unico comune d’Italia dove nelle scuole elementari si studia anche la lingua bulgara e dove è possibile ammirare nel centro del paese la statua del principe bulgaro Altzek, il condottiero che guidò gruppi di popolazione bulgara verso il Sud Italia. «Il legame con la Bulgaria è sincero e profondo – ha spiegato il sindaco Marotta – le attività culturali che condividiamo sono sempre di più, così come anche i turisti bulgari che arrivano nel Cilento per visitare il nostro paese. Con il neo ambasciatore – ha aggiunto il sindaco – abbiamo discusso delle iniziative da mettere in campo nei prossimi mesi e di eventuali scambi commerciali con la Bulgaria. Mi ha anche detto – continua Marotta – che è sua intenzione creare un rapporto diretto tra il nostro Comune e il ministero del Turismo bulgaro e presto verrà a Celle di Bulgheria per conoscere personalmente la nostra comunità». Intanto, il prossimo 24 maggio, il sindaco Marotta è stato invitato ufficialmente a partecipare alla Festa della Cultura bulgara che si terrà a Roma, presso l’ambasciata, alla presenza del presidente dell’assemblea nazionale della Repubblica di Bulgaria Tsveta Karayancheva.

©Riproduzione riservata



Celle di Bulgheria, apre ludoteca comunale gratis per i bambini

di Luigi Martino

Una ludoteca comunale nell’ex edificio scolastico. Sarà inaugurata nei prossimi giorni, in via Canonico De Luca, a Celle di Bulgheria.  Un grande spazio dedicato ai bambini, con attività artistiche e formative. Un progetto realizzato dal Comune di Celle, guidato dal sindaco Gino Marotta, in sinergia con il Piano di Zona S9. Il servizio è dedicato ai bambini di età compresa tra i 18 e i 36 mesi e non prevede alcun costo a carico delle famiglie. «Il Comune di Celle di Bulgheria apre con soddisfazione la prima ludoteca comunale – ha spiegato il primo cittadino – una nuova opportunità educativa per i bambini del paese ma anche un servizio per i genitori che lavorano e che potranno affidare alla ludoteca i propri figli anche durante il periodo estivo. La nostra struttura – tiene a precisare Marotta – sarà una ludoteca  di Comunità, che si propone come un luogo aperto alle proposte e all’attivismo di genitori e cittadini, in cui si sperimenta il grande valore della collaborazione fra istituzioni e cittadinanza per ricostruire il senso di appartenenza alla stessa comunità”. Periodicamente, inoltre, saranno realizzati anche laboratori di arte, musica e gite all’aperto. Il modello per l’iscrizione  è possibile ritirarlo presso l’ufficio Protocollo del Comune o scaricarlo dal sito istituzionale dell’ente  www.celledibulgheria.gov.it. La domanda dovrà essere consegnata agli uffici comunali o inviata a mezzo mail protocollo@celledibulgheria.gov.it.

©Riproduzione riservata



Vienna accompagna future guide Aigae alla scoperta del Bulgheria

di Luigi Martino

Vienna Cammarota, guida ambientale Aigae, ha attraversato più di 150 borghi italiani. E’ stata la prima ed unica donna ad aver compiuto a piedi tutto il viaggio dello scrittore tedesco Wolfgang Goethe, partendo da Karlowy Vary in Repubblica Ceca nell’agosto del 2017 e concludendo l’impresa nel giugno del 2018 a Messina. La guida salernitana, oggi quasi 70enne, ha accompagnato le future guide Aigae, che da settimane sono impegnate a Marina di Camerota nei corsi di formazione, sulla cima del monte Bulgheria.

©Riproduzione riservata



La stampa bulgara esalta Celle di Bulgheria. Marotta: «Qualcosa cambia»

di Redazione

Il Comune di Celle di Bulgheria si riconferma una delle mete turistiche preferite dai bulgari in Italia. E’ quanto emerge da numerosi articoli pubblicati nelle ultime settimane in Bulgaria dalla stampa locale. Il piccolo centro di Celle di Bulgheria è gemellato da qualche anno con la cittadina bulgara di Veliki Preslav ed è l’unico comune d’Italia dove nelle scuole elementari si studia anche la lingua bulgara e dove è possibile ammirare nel centro del paese la statua del principe bulgaro Altzek, il condottiero che guidò gruppi di popolazione bulgara verso il Sud Italia. «Sempre più spesso  – spiega il sindaco Gino Marotta – riceviamo telefonate di turisti bulgari interessati a visitare il nostro territorio. In Bulgaria le foto del nostro Comune stanno facendo il giro della rete e sono finite sui principali quotidiani della nazione». Poi continua. «Ogni anno circa due milioni di bulgari visitano la nostra Regione. Un flusso turistico enorme interessato anche al nostro territorio – continua Marotta – la cui origine è storicamente attribuita allo stanziamento dei bulgari. In questo modo si incrociano le esigenze dei turisti, alla ricerca molto spesso di similitudini di nascita, con le caratteristiche naturali e antropiche del territorio che allarga i suoi orizzonti verso l’Europa». Naturalmente c’è ancora molto da fare. «Il nostro Comune non ha mai fatto turismo – mette in chiaro il primo cittadino – siamo partiti da zero. Ora però qualcosa sta cambiando. La gente sta iniziando a comprendere che è necessario investire sul nostro territorio, sull’accoglienza e su servizi di qualità».

©Riproduzione riservata



Celle di Bulgheria, l’antica fontana torna al suo splendore

di Marianna Vallone

La più antica fontana di Celle di Bulgheria è tornata al suo antico splendore. E’ la fontana della Madonna delle Nevi di piazza Umberto I che è stata restaurata, ripulita e abbellita con l’installazione di  quattro dipinti realizzati su ceramica di Vietri dal maestro Raffaele Celano di Cava De Tirreni. «Questa fontana – ha spiegato il sindaco Gino Marotta – fu realizzata circa 150 anni fa e, per molti decenni, è stata utilizzata dai contadini e dagli abitanti del luogo per attingere l’acqua per i campi e per la vita domestica. Per noi cellesi è molto più di una semplice fontana: è un simbolo della nostra storia, è un luogo di aggregazione, un monumento carico di valore affettivo». I lavori, diretti dall’ufficio tecnico comunale, sono stati eseguiti dalla ditta Montuori. L’inaugurazione dell’opera si è tenuta domenica mattina alla presenza del sindaco Gino Marotta, di tantissimi cittadini e del parroco don Vincenzo Contaldi che ha benedetto la fontana.

©Riproduzione riservata



Collegamenti, più corse autobus dal Cilento all’Università di Fisciano

di Luigi Martino

Collegati diversi paesi del Basso Cilento come Camerota, Centola, Celle di Bulgheria e Castelnuovo Cilento, con corse diversificate e utili a tutti gli studenti universitari. «Un risultato nato dall’impegno dell’onorevole Luca Cascone, presidente della IV Commissione Trasporti Regione Campania il quale su indicazione e collaborazioni dei sindaci dei Comuni di Camerota e Centola, ha dato la possibilità di raggiungere l’Università di Fisciano con corse dirette. Ringraziamo loro e il governatore della Regione Campania Vincenzo De Luca – sottolineano i vertici dell’Agenzia Infante Viaggi – il potenziamento della corse, non solo migliorano le condizioni di trasporto, e della mobilità cilentana, ma hanno anche sbloccato posti di lavoro nel settore trasporti». «Il settore trasporti dopo anni bui ha visto enormi passi in avanti rispetto al passato – continua Alessandro Infante, titolare – autobus nuovi in arrivo, servizi aumentati, pagamenti regolari da parte della Regione e molto altro».
 
Il potenziamento delle corse è un altro passo avanti in virtù della campagna “Unico Campania” promossa ed istituita dal presidente della Regione Campania onorevole Vincenzo De Luca. Grazie al progetto promosso dalla Giunta De Luca sono infatti decine di migliaia di studenti che hanno aderito e ricevuto l’abbonamento gratuito (in relazione ai requisiti). Un abbonamento che ha visto la riduzione della spesa per la famiglia ed ha creato i presupposti per l’aumento della domanda. Il trasporto ed il diritto all’istruzione sono punti cardine della volontà politica regionale.
 
«E’ doveroso ringraziare il presidente De Luca e l’onorevole Luca Cascone – afferma Mario Salvatore Scarpitta, sindaco di Camerota – un altro importante passo in avanti dopo la riapertura della strada provinciale 430 Cilentana nel tratto tra Agropoli e Prignano Cilento, il Metrò del Mare, ovviamente il Frecciaross, questa volta un servizio molto importante per i giovani che potranno avere un rientro agevolato e raggiungere l’università con una tempistica molto più breve. Ma non solo: qui c’è da considerare anche il risparmio economico. Queste azioni aiutano il Cilento ad uscire sempre di più dall’isolamento».
 
«Ringrazio la Regione Campania e l’amico Luca Cascone per le risorse finanziarie destinate al comprensorio del Basso Cilento e in particolare al Comune di Centola ove queste risorse sono state destinate sia per l’arrivo del Frecciarossa presso la stazione dei treni di Centola-Palinuro-Marina di Camerota, che per questa linea molto importante da Palinuro per l’università di Fisciano attiva dal lunedì al venerdì» sottolinea invece Carmelo Stanziola, sindaco di CentolaPalinuro.
 
«L’autolinee Infante svolge da sempre un ruolo cardine nei trasporti di Camerota e di tutto il Basso Cilento – chiosa Scarpitta – dimostra di essere un’azienda leader che guarda al futuro dei giovani, del territorio e del Comune di Camerota».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019