All’uscita del Palazzo di Giustizia, Dario Vassallo non ha voluto parlare del contenuto dell’interrogatorio. “Però posso ribadire che il Pd campano è stato complice della politica di Alfieri e consapevole di come Alfieri si muoveva sul territorio e di come raccoglieva il consenso – ha commentato il fratello del sindaco ucciso – e quindi scriverò presto ai circoli Pd intitolati ad Angelo Vassallo in Campania: se il Pd non azzera la classe dirigente locale, dovranno togliere il nome di mio fratello dalle sedi campane, a cominciare dal circolo di Salerno dove furono denunciati brogli alle ultime primarie. Scriverò una lettera bonaria: ma se entro 30 giorni non lo faranno, adirò le vie legali”. Vincenzo Iurillo per Il Fatto Quotidiano