Tag: finanzieri

Vallo della Lucania, la Guardia di Finanza dona abbigliamento ai bisognosi

di Marianna Vallone

Le fiamme gialle di Salerno hanno donato alla Caritas diocesana di Vallo della Lucania numerosi articoli ed accessori d’abbigliamento, confiscati nei interventi svolti dal reparto nel corso del 2019, affinché siano destinati a persone bisognose. La donazione è avvenuta al termine della messa officiata dal vescovo della Diocesi di Vallo della Lucania, Ciro Miniero, in favore dei militari della Guardia di Finanza di Vallo della Lucania e dei loro familiari, che si è celebrata ieri presso la Cattedrale di San Pantaleone. I finanzieri vallesi inoltre visto l’approssimarsi delle festività natalizie, quale piccolo gesto di solidarietà, hanno anche consegnato 25 panettoni, che verranno successivamente distribuiti dai volontari a quanti si trovano in condizioni di indigenza.

©Riproduzione riservata



Gdf Salerno, corso di primo soccorso per 80 finanzieri

di Marianna Vallone

Martedì 3 dicembre, presso la sede della Provincia, circa 80 Finanzieri di Salerno hanno preso parte ad un corso informativo sulle tecniche di primo soccorso e sull’utilizzo del defibrillatore semiautomatico. L’iniziativa è stata promossa in collaborazione con l’Azienda Ospedaliera Universitaria “Federico II” di Napoli – Settore Emergenze Cardiologiche. In mattinata, sono intervenuti Maurizio Santomauro e Carmine Liguori, i quali hanno affrontato il delicato tema della rianimazione cardio polmonare. Successivamente,  Carla Riganti ha approfondito gli aspetti medico-legali sull’utilizzo del defibrillatore. Nel pomeriggio, gli interventi hanno assunto un taglio pratico. Gli istruttori del Gruppo per l’Intervento nelle Emergenze Cardiologiche hanno simulato le manovre di rianimazione sugli appositi manichini. In questo modo, i militari hanno potuto acquisire delle conoscenze di base sul soccorso cardio rianimatorio, sulle possibili sulle cause di arresto cardiaco e, nello specifico, sulle aritmie potenzialmente mortali. Soprattutto nell’immediatezza dei fatti, possono rivelarsi determinanti le abilità manuali e le manovre di primo soccorso, compresi il massaggio cardiaco, la respirazione “bocca a bocca” e l’utilizzo del defibrillatore semiautomatico. Grazie alla disponibilità dei professionisti intervenuti e della stessa Provincia di Salerno, si sono potute così migliorare le competenze in materia di gestione delle emergenze, a favore delle persone in difficoltà, da parte delle Fiamme Gialle che, nell’arco delle ventiquattro ore, presidiano il territorio per le finalità istituzionali.

©Riproduzione riservata



Abusivismo e rifiuti, due imprenditori nei guai

di Luigi Martino

I finanzieri in azione

I finanzieri del comando provinciale di Salerno, in esecuzione di un decreto emesso dal gip del tribunale di Vallo della Lucania, hanno sequestrato un’area di 10 mila metri quadrati e un impianto di produzione e stoccaggio di calcestruzzo di circa 11 mila metri quadrati nel comune di Castelnuovo Cilento. Il valore delle due aree si aggira attorno ai 75 mila euro. Nei guai sono finiti due imprenditori di Ascea accusati di aver realizzato interventi edili in zone sottoposte a vincolo paesaggistico e ambientale. Secondo la guardia di Finanza, inoltre, i due sarebbero responsabili anche di alcuni sversamenti di rifiuti su suoli privati e presso siti non autorizzati.

L’elemento che ha suscitato l’interesse investigativo dei militari è stato la stratificazione dei rifiuti, che aveva causato l’innalzamento dell’intera area utilizzata per lo sversamento, portandola allo stesso livello del manto stradale, diversamente dalle zone agricole adiacenti.

Gli accertamenti effettuati sul posto hanno poi portato anche all’individuazione di un complesso produttivo di calcestruzzo per la lavorazione, la produzione e lo stoccaggio dei rifiuti realizzato abusivamente, peraltro in una zona sismica e, per di più, sottoposta a vincoli paesaggistici naturali.

Con il sequestro preventivo dell’intero impianto produttivo e dell’area attigua adibita a discarica, è scattata anche la denuncia dei due imprenditori cilentani per le numerose violazioni in materia ambientale ed edilizie riscontrate.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019