Tag: gelbison

Il centro storico di Alfano è una meravigliosa scoperta

di Luigi Martino

Di origine medievale, è documentato per la prima volta nel 1309, Alfano è un piccolo centro del Cilento popolato da un migliaio di abitanti. Qualcosa in più e non in meno. Dopo essere stato feudo dei Sanseverino e in seguito proprietà del demanio regio, nel 1588 Alfano fu acquistata da Paolo Brancaccio. Dal 1619 il feudo passò ai Bernalla che lo possedettero quasi ininterrottamente fino al XVIII secolo. Poi la svolta: dal 1811 al 1860 ha fatto parte del circondario di Laurito, appartenente al Distretto di Vallo del Regno delle Due Sicilie, e dal 1860 al 1927, durante il Regno d’Italia ha fatto parte del mandamento di Laurito, appartenente al Circondario di Vallo della Lucania. Oggi è un piccolo borgo arroccato lungo le propaggini meridionali del monte Gelbison. Piccolo ma ricco di storia e di sorprese belle. C’è chi ama scoprirlo in un freddo mattino d’inverno, quando l’alba sa’ di brina e la neve colora la cornice di questo quadro fiabesco. C’è chi invece, come noi, si fa accompagnare per mano tra le stradine di questo scrigno magico, con l’aiuto di Fabiana Gerardo, una studentessa che possiede un dono fantastico: sa’ raccontare storie attraverso immagini bellissime. Ci ha regalato questa galleria. A dire il vero ce ne ha regalate anche altre, che pubblicheremo a breve. Intanto vi conviene godervi questa e, perchè no, vi converrebbe, ancor di più, raggiungere Alfano e scoprire l’essenza che l’avvolge.

©Riproduzione riservata



Vallo della Lucania, Gelbison con maglia celebrativa Universiadi

di Luigi Martino

La data è quella di lunedì 25 marzo: il conto alla rovescia verso la trentesima edizione delle Universiadi comincerà allora, quando mancheranno 100 giorni ai Giochi di Napoli, marcia di avvicinamento a un evento che torna in Italia a distanza di oltre venti anni dall’edizione siciliana del 1997. Tanti gli eventi in programma nel weekend per scandire il countdown verso la cerimonia d’apertura del 3 luglio. Si parte sabato dallo specchio d’acqua che costeggia Castel dell’Ovo con la seconda tappa del circuito nazionale di vela riservata alla classe 29er. Ai nastri di partenza, tra sabato e domenica, 130 giovani velisti che indosseranno la maglia con il logo dell’Universiade. La vela, una delle diciotto discipline sportive dell’Universiade, testimonierà cosi’ la sua vicinanza all’evento. Alla Rotonda Diaz, negli stand della manifestazione velica, saranno disponibili brochure e materiale informativo per conoscere più nel dettaglio il programma, gli eventi, le modalità di partecipazione per i volontari, un’occasione per migliaia di giovani della Campania che vogliono entrare a far parte di una delle più grandi manifestazioni sportive al mondo.

Dalla vela al calcio con uno sponsor d’eccezione, la nazionale azzurra. Il logo dell’Universiade di Napoli scorrerà sui cartelloni luminosi a bordo campo nel corso dell’impegno degli azzurri contro la Finlandia nel match valido per le qualificazioni ai prossimi Europei che sarà trasmesso a partire dalle 20.45 su Raiuno. Non solo. Armando Izzo, napoletano di Scampia di recente convocato in Nazionale, ha realizzato un video in cui invita a fare il tifo per l’Italia alla prossima Universiade. Si arriva cosi’ a domenica quando a scendere in campo sarà il mondo del calcio di Lega Pro e quello dei dilettanti. Sui campi campani di serie C, grazie alla collaborazione con la Lega Pro di Ghirelli, le squadre scenderanno in campo con una maglietta celebrativa, disegnata per l’occasione, con la scritta multicolor -100 to go Summer Universiade. I terreni di gioco interessati saranno il Menti di Castellammare di Stabia, che ospiterà lunedì sera il match tra Juve Stabia e Rieti, e il Torre di Pagani per Paganese e Casertana (domenica). Gli speaker leggeranno anche un messaggio con l’invito a prendere parte all’avvenimento. Stessa iniziativa sui campi di serie D, grazie alla collaborazione con la sezione campana della Lega nazionale Dilettanti retta da Cosimo Sibilia. Cinque i campi coinvolti: Nocera per Nocerina-Sancataldese, Vallo della Lucania per Gelbison Cilento-Taranto, Sarno per Sarnese-Picerno, Portici per Portici-Messina ed Ercolano per Granata-Pomigliano.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019