Tag: novi velia

Covid: focolaio casa di riposo a Novi Velia, muore anziano

di Redazione

di Antonio Vuolo

E’ deceduto ieri pomeriggio uno dei “nonnini” colpiti dal Covid all’interno della casa di riposo per anziani a Novi Velia, dove nei giorni scorsi si è sviluppato un focolaio tra degenti e operatori. Si tratta di Marino Iaquinto, 88enne di Castellabate. L’anziano si è spento ieri pomeriggio a causa di un arresto cardiaco. Il “nonnino” cilentano era risultato negativo a un primo test e positivo, invece, al successivo tampone. Ma le sue condizioni, inizialmente, non destavano particolari preoccupazioni, visto che l’88enne non presentava alcuna sintomatologia particolare. Poi, ieri pomeriggi, l’arresto cardiaco che l’ha strappato via all’affetto dei suoi cari. Resta ora da capire se c’è stata o meno una correlazione tra la contrazione del virus e l’arresto cardiaco che ha fatto fermare il cuore dell’ospite della casa di cura cilentana. Si tratta del secondo decesso nel paese di Benvenuti al Sud nel corso della pandemia. Dieci giorni fa, infatti, è morto l’ex maresciallo della guardia di finanza, Antonio Simonelli.

©Riproduzione riservata



Novi Velia, chiusa la strada che conduce al Sacro monte

di Luigi Martino

Sbarrata la strada che porta al Sacro monte di Novi Velia. Lo rende noto un cittadino su Facebook che posta l’immagine dello sbarramento dell’arteria. Le cause sarebbero da ricercare in una probabile caduta massi e quindi – per proteggere l’incolumità dei cittadini – il Comune avrebbe ordinato la chiusura. A 10 giorni dalla prevista apertura del Santuario di Maria Santissima, la strada risulta in queste condizioni.

©Riproduzione riservata



DaZero&Friends, nel Cilento serata di osservazione con l’Agenzia spaziale italiana

di Marianna Vallone

Il 25 aprile Novi Velia ospiterà uno speciale appuntamento di DaZero&Friends che vedrà la partecipazione di Giuseppe Bianco, originario del Cilento da tempo dirigente e ricercatore dellAgenzia Spaziale Italiana con l’incarico di Responsabile della Unità Operativa di Geodesia Spaziale di Matera. Lappuntamento é realizzato in collaborazione con lassociazione novese Noi Cilento in cui sarà presentata liniziativa e quindi uscimmo a riveder le stelle, che vedrà per la prossima estate la torre normanna diventare un suggestivo punto di osservazione astronomica con il telescopio donato da DaZero alla Comunità novese. Originario di Gioi Cilento il professore Bianco introdurrà il tema dellosservazione astronomica e guiderà partecipanti nellutilizzo del telescopio. La serata prenderà il via alle ore 18:30 presso lex chiesa di San Giorgio con la presentazione delliniziativa e di altre esperienze di valorizzazione del Territorio realizzate anche grazie allimpegno di associazioni di volontariato, come GETTREKCULT di Rofrano e Noi Cilento. Lappuntamento punta ad evidenziare un modo originale per animare i borghi e renderli luoghi di aggregazione per la Comunità locale e attrattori per i turisti. Il telescopio donato da DaZero offrirà nuove occasioni per godere del patrimonio ambientale e architettonico locale e inoltre potrebbe rappresentare uno stimolo per avviare nuove iniziative per contribuire alla crescita del territorio in modo originale. Dopo le 19:30 sarà possibile accedere alla torre normanna e ammirare la volta celeste in questa notte di primavera. La manifestazione sarà accompagnata anche da uno spettacolo di musica popolare e da un momento gastronomico con una degustazione di mozzarella nella mortella del Caseificio Le Starze e di pizze fritte DaZero. Tutto si svolgerà alla luce di torce e candele per favorire losservazione delle stelle. Inoltre tutti coloro che parteciperanno all’evento potranno ammirare la mostra pittorica di Enzo Infante, noto artista che ha vissuto a Gioi, dedicata ai pianeti. Levento di aprile rientra nel programma di attività realizzate da DaZero, presso le sue sedi e in location suggestive, per promuovere il Cilento, i suoi borghi e lo stretto legame tra cibo, paesaggio e cultura. La tappa di Novi Velia segue quella ospitata a Milano a marzo in cui il borgo è stato presentato attraverso un menù speciale e un laboratorio sulla mozzarella nella mortella e sui fusilli curato dalle signore dellassociazione Noi Cilento.

©Riproduzione riservata



Sospeso tra cielo e terra, lo spettacolo del santuario del Sacro monte imbiancato

di Marianna Vallone

Il punto più panoramico del Cilento avvolto dalla neve. E’ lo spettacolo incredibile del Monte Gelbison e del santuario della Madonna di Novi Velia, fotografato da Giuseppe Palladino, che più di altri ha raccontato il luogo di culto più caro ai cilentani. La neve, caduta in questi giorni, ha dato l’occasione a due amici di fare un’arrampicata fino alla vetta, fino alla cima del monte, a più di 1700 metri d’altezza, dove sorge il santuario della Madonna di Novi Velia, il più alto d’Italia che stupisce proprio per la sua collocazione. La vista abbraccia quasi tutto il Cilento, con i Monti Alburni da un lato e il blu del Tirreno dall’altro, fino a vedersi delineare il profilo della costiera amalfitana e del promontorio di Palinuro, da cui si scorgono le sagome di Ischia e Capri. Più lontano, verso sud, il massiccio del Pollino. 

Sfoglia la gallery (Foto © Giuseppe Palladino) 

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019