Tag: opportunità

Opportunità bandi strategia sviluppo locale: se ne parla a Piaggine

di Luigi Martino

Si terrà a Piaggine, presso la Sala Polifunzionale “G. Vertullo”, venerdì 12 aprile, alle ore 18.30, l’ultima tappa della campagna di comunicazione tesa a portare a conoscenza i diversi territori delle opportunità offerte dai bandi del PSR 2014-2020 della Strategia di Sviluppo Locale “I Borghi della Dieta Mediterranea”. Dopo i saluti del sindaco Guglielmo Vairo e di Gerardo Trotta, consigliere del Gal Cilento Regeneratio Srl, interverranno Luca Cerretani, coordinatore del Gal Cilento Regeneratio Srl e Maria Giordano, responsabile misura 6.2.1. Le conclusioni saranno affidate a Carmine D’Alessandro, presidente del Gruppo di Azione Locale, con sede a Magliano Vetere. Numerosi gli incontri svolti sul territorio, sia in Comuni del Cilento interno che costieri i quali rientrano nel territorio di competenza del Gruppo di Azione Locale che comprende 43 Comuni, che hanno catturato notevole interesse da parte del pubblico. Inoltre saranno presto operativi tre infopoint, attraverso i quali gli utenti potranno ricevere info utili rispetto alle misure attive e a quelle che verranno attivate a breve e le modalità di adesione. Questi saranno collocati: nell’area di riferimento della Comunità Montana Alento Montestella; un altro nell’area della Comunità Montana Calore Salernitano e un altro a Vallo della Lucania, in piazza Vittorio Emanuele. Apri la locandina

©Riproduzione riservata



Stage retribuiti, in Cilento possibilità per 20 giovani

di Luigi Martino

Nell’ambito del progetto “T.I.C. – Territorial Identity Card”, a valere sul programma regionale “Benessere Giovani Organizziamoci – POR Campania FSE 2014-2020”, il Comune di Montano Antilia, in partenariato con Associazione Giovanile Cilento Youth Union, Pro Loco di Montano Antilia, Istituto Comprensivo Statale di Rofrano, Coop. Exsarco Onlus s.c.s, Jepis Bottega e Mediatica srls, ha divulgato l’avviso pubblico teso alla selezione di 20 giovani (16-35 anni) del Comune di Montano Antilia, del Cilento e della Campania.

I laboratori polivalenti previsti dal progetto si dedicano all’aggregazione e all’inclusione attiva dei giovani mediante un’azione formativa orientata all’acquisizione di strumenti idonei a stimolare la creatività e lo spirito d’impresa, che favoriscano l’avvio di una start-up innovativa costruita ad hoc sulle esigenze specifiche del contesto economico, culturale e identitario di riferimento, seguendo un approccio qualificato e manageriale.

Le attività si svolgeranno presso la struttura che ospita il Museo del Gioco e del Giocattolo Povero di Massicelle. Le stesse prevedono:

Laboratorio per percorsi di sostegno e accompagnamento alla creazione di impresa e al lavoro autonomo, rivolto a giovani che abbiano un’idea d’impresa, segnatamente nei settori del turismo culturale, impresa artigianale, gestione dell’accoglienza e dell’offerta turistica, marketing territoriale. Moduli:

  • Itinerario pratico per l’imprenditorialità giovanile inclusiva;
  • Marketing digitale e Management del Turismo Culturale e Sostenibile;
  • Organizzazione di eventi e gestione di pacchetti turistici/culturali ad hoc – Destagionalizzazione e continuità del flusso turistico sul modello dell’Ecomuseo;
  • Strumenti innovativi di finanziamento e auto finanziamento per l’impresa, focus su Crowdfunding.

Laboratorio educativo culturale, per promuovere attività di animazione giovanile per la crescita personale e l’integrazione sociale dei giovani. Tale macro laboratorio si articolerà nei seguenti moduli:

  • Scrittura creativa, Digital storytelling e catalogazione multimediale giochi della tradizione: I narratori del territorio tra passato, presente e futuro (sostenibile);
  • Riscoperta del valore nobile della Manualità: tradizioni ludiche, artigianato e creatività;
  • Promozione e internazionalizzazione delle attività. Il Museo al centro della mobilità apprenditiva europea e del Servizio Volontario Europeo.

Laboratorio esperienziale, consentirà a 6 giovani, selezionati successivamente dal Comune tra i partecipanti più motivati, di prendere parte in tirocini retribuiti presso le due imprese del partenariato Jepis Bottega e Mediatica srls, finalizzati all’acquisizione di abilità pratiche nel settore del marketing territoriale e della comunicazione d’impresa.

Scadenza per presentare la candidatura 8 maggio 2019. Per maggiori informazioni sulle modalità di partecipazione e per scaricare il bando si può consultare la sezione notizie del sito istituzionale del Comune di Montano Antilia al seguente link: http://www.montanoantilia.gov.it/Notizie/novusact/viewarticle/articleid/32

Per saperne di più:

©Riproduzione riservata



Piano di Zona, nel Cilento via a 117 tirocini formativi

di Redazione

Gianfranca Di Luca con assessore regionale Fortini
Saranno 117 i tirocini di inclusione sociale quadrimestrali, retribuiti con 500 euro al mese per i beneficiari del Rei (Reddito di inclusione), che prenderanno il via nei prossimi giorni nei 17 Comuni del Piano di Zona S9. L’iniziativa rientra nell’ambito della programmazione dell’avviso Pon 3/2016  approvata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e che vede l’articolazione di una serie di interventi volti al superamento del disagio economico di soggetti appartenenti alle fasce deboli. «I tirocini di inclusione sociale – ha spiegato Gianfranca Di Luca, coordinatrice del Piano di Zona S9 – sono finalizzati a dare alle persone con reddito molto basso, a prescindere dall’età, un’occasione di inclusione sociale e lavorativa che permetta loro di affrancarsi dalla condizione di povertà. L’esperienza dei tirocini – ha aggiunto la Di Luca – è assolutamente innovativa per i Comuni dell’ambito S9 e rappresenta soltanto l’inizio di una serie di interventi volti al superamento della visione assistenzialistica dei servizi sociali».  Insomma «un’ occasione di riscatto concreta per tantissime persone del nostro territorio – ha aggiunto Agostino Agostini, consigliere comunale di Sapri con delega alle Politiche Sociale- in questo modo vogliamo accompagnare i beneficiari del Rei ad acquisire e a potenziare le competenze di base, a riconoscere gli elementi fondativi della propria occupabilità e a calarli efficacemente nel sistema produttivo del nostro territorio caratterizzato da fabbisogni di figure professionali competenti e allineate ai cambiamenti in corso». Al momento il progetto  vede circa 300 nuclei familiari beneficiari e 117 tirocini da attivare in enti pubblici e privati presenti sul territorio.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019