• Home
  • patrimonio unesco

Tag: patrimonio unesco

La Rai racconta il Cilento, sito patrimonio mondiale Unesco

di Luigi Martino

Cos’è un paesaggio culturale? E quali sono i paesaggi culturali considerati Patrimonio dell’Umanità? Rai Cultura propone un viaggio tra i paesaggi vitivinicoli del Piemonte, i Sacri Monti di Lombardia e Piemonte, le Cinque Terre, la Val d’Orcia, il Cilento, nel documentario in onda, in prima visione, lunedì alle 21.10 su Rai Storia. Il concetto di cultural landscape è stato inserito negli anni ’90 dall’Unesco nelle linee guida operative per l’attuazione della Convenzione. Ha introdotto una nuova fondamentale dimensione nella nozione di patrimonio. Il paesaggio culturale rappresenta, infatti, l’interazione tra l’ambiente e l’uomo; è la risultante del rapporto tra l’elemento naturale e le forze sociali ed economiche. I paesaggi culturali mostrano l’evoluzione della società umana nel tempo, con l’influenza dell’ambiente naturale circostante, sia con i suoi limiti che con le proprie opportunità. Con l’inclusione di luoghi come il Parco Nazionale di Tongariro, in Nuova Zelanda o le Terrazze di riso delle Cordigliere nelle Filippine, l’Unesco si è mossa nella direzione del superamento della concezione prettamente monumentale del patrimonio, accentuando l’attenzione alla relazione tra il patrimonio e il contesto sociale, religioso e spirituale associato. Questa puntata sarà un viaggio fra i meravigliosi paesaggi culturali italiani riconosciuti dall’Unesco, e già celebrati nei secoli dai pittori e dagli intellettuali europei. Luoghi suggestivi e unici come la Val d’Orcia, le Cinque Terre o il Parco nazionale del Cilento.
Rai Storia è in onda sul canale 54 del digitale terrestre, sul canale 23 di Tivùsat, sul canale 805 di Sky e in diretta streaming su http://www.raiplay.it/dirette/raistoria
 

©Riproduzione riservata



Unesco, Cilento e Diano riserve biosfera: via al meeting

di Luigi Martino

Felitto, le Gole del Calore

Parte oggi la due giorni che vedrà protagoniste le Riserve della Biosfera Unesco italiane nella cornice della Riserva Somma-Vesuvio e Miglio d’Oro. L’evento – informa una nota del ministero dell’Ambiente – ospitato dal Parco nazionale del Vesuvio, sarà l’occasione per far conoscere lo stato di attuazione del Programma MaB Unesco in Italia e le opportunità che le Riserve della Biosfera possono offrire ai territori e alle comunità.

I siti Mab sono ambiti di pregio ambientale riconosciuti come modello di eccellenza nel rapporto equilibrato tra uomo e natura, tra conservazione e sviluppo. Il meeting sarà anche l’occasione per la consegna del riconoscimento ufficiale alle ultime due riserve nominate: Val Camonica Alto Sebino e Monte Peglia.

Sale così a 17 il bilancio delle riserve riconosciute in Italia, a fronte delle 686 totali, distribuite in 122 Paesi: Collemeluccio-Montedimezzo; Circeo; Miramare; Cilento e Vallo di Diano; Somma-Vesuvio e Miglio d’Oro; Ticino, Val Grande Verbano; Isole di Toscana; Selve costiere di Toscana; Monviso; Sila; Appennino Tosco-Emiliano; Alpi Ledrensi e Judicaria; Delta del Po; Collina Po; Tepilora, Rio Posada e Montalbo; Valle Camonica-Alto Sebino; Monte Peglia.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019