• Home
  • piano di zona

Tag: piano di zona

Celle di Bulgheria, apre ludoteca comunale gratis per i bambini

di Luigi Martino

Una ludoteca comunale nell’ex edificio scolastico. Sarà inaugurata nei prossimi giorni, in via Canonico De Luca, a Celle di Bulgheria.  Un grande spazio dedicato ai bambini, con attività artistiche e formative. Un progetto realizzato dal Comune di Celle, guidato dal sindaco Gino Marotta, in sinergia con il Piano di Zona S9. Il servizio è dedicato ai bambini di età compresa tra i 18 e i 36 mesi e non prevede alcun costo a carico delle famiglie. «Il Comune di Celle di Bulgheria apre con soddisfazione la prima ludoteca comunale – ha spiegato il primo cittadino – una nuova opportunità educativa per i bambini del paese ma anche un servizio per i genitori che lavorano e che potranno affidare alla ludoteca i propri figli anche durante il periodo estivo. La nostra struttura – tiene a precisare Marotta – sarà una ludoteca  di Comunità, che si propone come un luogo aperto alle proposte e all’attivismo di genitori e cittadini, in cui si sperimenta il grande valore della collaborazione fra istituzioni e cittadinanza per ricostruire il senso di appartenenza alla stessa comunità”. Periodicamente, inoltre, saranno realizzati anche laboratori di arte, musica e gite all’aperto. Il modello per l’iscrizione  è possibile ritirarlo presso l’ufficio Protocollo del Comune o scaricarlo dal sito istituzionale dell’ente  www.celledibulgheria.gov.it. La domanda dovrà essere consegnata agli uffici comunali o inviata a mezzo mail protocollo@celledibulgheria.gov.it.

©Riproduzione riservata



Piano di Zona, nel Cilento via a 117 tirocini formativi

di Redazione

Gianfranca Di Luca con assessore regionale Fortini
Saranno 117 i tirocini di inclusione sociale quadrimestrali, retribuiti con 500 euro al mese per i beneficiari del Rei (Reddito di inclusione), che prenderanno il via nei prossimi giorni nei 17 Comuni del Piano di Zona S9. L’iniziativa rientra nell’ambito della programmazione dell’avviso Pon 3/2016  approvata dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali e che vede l’articolazione di una serie di interventi volti al superamento del disagio economico di soggetti appartenenti alle fasce deboli. «I tirocini di inclusione sociale – ha spiegato Gianfranca Di Luca, coordinatrice del Piano di Zona S9 – sono finalizzati a dare alle persone con reddito molto basso, a prescindere dall’età, un’occasione di inclusione sociale e lavorativa che permetta loro di affrancarsi dalla condizione di povertà. L’esperienza dei tirocini – ha aggiunto la Di Luca – è assolutamente innovativa per i Comuni dell’ambito S9 e rappresenta soltanto l’inizio di una serie di interventi volti al superamento della visione assistenzialistica dei servizi sociali».  Insomma «un’ occasione di riscatto concreta per tantissime persone del nostro territorio – ha aggiunto Agostino Agostini, consigliere comunale di Sapri con delega alle Politiche Sociale- in questo modo vogliamo accompagnare i beneficiari del Rei ad acquisire e a potenziare le competenze di base, a riconoscere gli elementi fondativi della propria occupabilità e a calarli efficacemente nel sistema produttivo del nostro territorio caratterizzato da fabbisogni di figure professionali competenti e allineate ai cambiamenti in corso». Al momento il progetto  vede circa 300 nuclei familiari beneficiari e 117 tirocini da attivare in enti pubblici e privati presenti sul territorio.

©Riproduzione riservata



Violenza sulle donne, a Sapri il corso di formazione del Piano di zona

di Marianna Vallone

A Sapri un corso di formazione sulla violenza di genere. L’iniziativa, organizzata dal Centro Antiviolenza Iris di Sapri – sportello Pierangela, rientra nell’ambito del Progetto S.A.R.A. (Sostegno Antiviolenza Rete Attiva). «L’obiettivo – hanno spiegato gli organizzatori – è condividere linee guida comuni tra gli operatori che a vario titolo si occupano di situazioni di violenza di genere».

Il corso sarà gestito dalle docenti dell’associazione “Differenza Donna” di Roma, che da trent’anni si occupa di contrasto alla violenza di genere. Saranno affrontati i temi della violenza domestica, della violenza sui minori e delle sue conseguenze, degli strumenti disponibili sul piano legale e delle linee guida per l’accoglienza delle donne in ambito sanitario. Le azioni del Progetto S.A.R.A., realizzate con il contributo di “Fondazione con il Sud”, sono rivolte a supportare i Centri Antiviolenza dei territori dei Piani di Zona S9 e S10 potenziando le attività offerte.

«La Convenzione di Istanbul del Consiglio d’Europa – ha tenuto a precisare Gianfranca Di Luca, la coordinatrice del Piano di Zona S9 – sancisce l’obbligo degli Stati di assicurare reali ed efficaci percorsi di uscita dalla violenza di genere e che tutti i professionisti devono essere messi in condizione di poter conoscere strumenti idonei a contrastare gli atti di violenza sulle donne nelle loro molteplici forme».

«Si tratta di un’ importantissima attività che rimarca l’attenzione e il lavoro che il piano di Zona S9 sta svolgendo contro la violenza di genere – ha aggiunto il sindaco di Sapri Antonio Gentile – Avere servizi sempre efficaci ed efficienti è il nostro primo obiettivo». Il Corso, che è anche accreditato presso l’Ordine degli Avvocati di Lagonegro, di Potenza e di Salerno e presso l’Ordine degli Assistenti Sociali della Regione Campania, prenderà il via 15 gennaio 2019. E’ possibile iscriversi entro il 4 gennaio facendo richiesta all’indirizzo email sportellopierangela@gmail.com.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019