Tag: policastro

Nubifragio, il vescovo De Luca: «Parroci disponibili per le famiglie coinvolte»

di Redazione

di Pasquale Sorrentino

La Diocesi di Teggiano Policastro vicina alle famiglie colpite dal violento nubifragio che si è abbattuto la notte tra lunedì e martedì su alcuni comuni costieri del golfo, tra cui Vibonati, Policastro e Capitello di Ispani. A dimostrare la sua vicinanza è stato anche il vescovo Padre Antonio De Luca che ha assicurato «preghiera e vicinanza ai parroci e alle popolazioni colpite» ma «vuole essere accanto e sostenere, attraverso la Caritas diocesana, quanti hanno subito maggiori disagi». Per questo, ha detto: «I parroci sono disponibili a recepire le iniziative possibili per essere accanto alle famiglie provate».

©Riproduzione riservata



Cilento, minaccia di gettarsi sotto al treno: 62enne salvata

di Redazione

I carabinieri della compagnia di Sapri, agli ordini del capitano Matteo Calcagnile, sono dovuti intervenire con una certa celerità ieri pomeriggio, venerdì, alla stazione dei treni di Policastro Bussentino. Ma ecco cosa è successo. Una donna di 62 anni, residente nell’hinterland napoletano, ha minacciato il suicidio affermando di volersi gettare sotto al prossimo treno in corsa che sarebbe passato dal primo binario dello scalo cilentano. Ha contattato anche i carabinieri, digitando il 112 sullo schermo del proprio smartphone e, in evidente stato di shock, avrebbe atteso l’arrivo dei militari dopo aver già superato la linea gialla che separa il marciapiede dal binario. I carabinieri sono giunti sul posto e si sono avvicinati alla donna traendola in salvo. Sono stati poi i sanitari del 118 ad accompagnare la malcapitata all’ospedale dell’Immacolata di Sapri per accertamenti.

©Riproduzione riservata



A Policastro cittadini e istituzioni insieme per un ‘appuntamento con l’ambiente’

di Luigi Martino

Martedì 9 aprile a Policastro Bussentino, si è svolta la manifestazione “Appuntamento con l’Ambiente” in collaborazione con tutte le associazione e le istituzioni presenti sul territorio, in occasione della “Giornata mondiale della terra”, manifestazione promossa dalle Nazioni Unite ogni anno un mese e un giorno dopo l’equinozio di primavera, in sintonia con l’affermazione della “Green Generation”, che guarda ad un futuro libero dall’energia da combustibili fossili, in favore di fonti rinnovabili, alla responsabilizzazione individuale verso un consumo sostenibile, allo sviluppo di una green economy e a un sistema educativo ispirato alle tematiche ambientali. «Noi oggi proponiamo principalmente una formazione nei confronti e soprattutto dei ragazzi dell’Istituto comprensivo Santa Marina-Policastro -ha spiegato in apertura della manifestazione Annalisa Croccia, assessore del Comune di Santa Marina – che sono coloro che porteranno nel futuro l’equilibrio nella natura e nell’ambiente. Dopo ci recheremo sulla spiaggia di Policastro per pulirla, per l’occasione si sono prestati tutti gli operai del Comune di Santa Marina, la Protezione Civile, i ragazzi del Servizio Civile e l’associazione Fare Verde Gruppo Locale Cilento». «Oggi è una giornata importante – ha sottolineato il sindaco di Santa Marina Giovanni Fortunato – perché noi genitori, noi istituzioni, noi adulti abbiamo il dovere di restituire ai nostri figli un ambiente salutare, con una natura incontaminata. Abbiamo il dovere di rimediare agli errori commessi in passato con l’ambiente, partendo proprio dai bambini, dalle nuove generazioni, sensibilizzandoli verso le tematiche ambientali, in modo che in futuro possono avere una maggiore attenzione e rimediare agli sbagli commessi dalle generazioni passate. Voglio ringraziare la Dirigente Maria De Biase per la partecipazione e per la grande sensibilità e l’impegno verso questo tema, gli insegnanti, i rappresentanti ed i ragazzi dell’Istituto Comprensivo di Policastro-Santa Marina, l’Ufficio Circondariale Marittimo di Palinuro, la Protezione Civile Gruppo Lucano, Fare Verde Gruppo Locale Cilento, l’Oratorio San Domenico Savio, la Pro Loco Buxentum, i ragazzi del Servizio Civile, gli operai e i collaboratori, gli organi di stampa e tutti coloro che hanno reso possibile questa giornata».

©Riproduzione riservata



Policastro, caso terreni a mare: arriva decisione Tar. Fortunato: «Non ci fermiamo»

di Redazione

Dal Tar di Salerno arriva la sentenza che accoglie i ricorsi presentatati da dieci cittadini del Comune di Santa Marina, in merito all’ordine di demolizione di alcuni fabbricati realizzati abusivamente sui terreni a mare, di proprietà comunale, nella frazione di Policastro Bussentino. «Prendiamo atto della sentenza del Tar in questa fase, come Amministrazione siamo convinti che le sentenze vadano sempre rispettate sia se favorevoli che sfavorevoli-spiega il Sindaco di Santa Marina Giovanni Fortunato – Sono anzi convinto che questo giudizio che può sembrare contrario ci aiuterà, l’Amministrazione Fortunato non si ferma, riprenderemo l’iter amministrativo da capo, colmando le lacune nominate nella sentenza riguardo l’impatto ambientale e produrremo documentazione fotografica adeguata, che mostri senza ombra di dubbio il degrado della zona in questione. Il deterioramento dell’area è sotto gli occhi di tutti, il nostro obbiettivo finale è quello di riqualificare la zona, demolire le opere abusive e restituire ai terreni a mare la bellezza e il prestigio che meritano, per far crescere la nostra comunità che sta diventando un riferimento per l’intero Golfo di Policastro. Ricordo a me stesso – continua Fortunato – che l’usucapione di una proprietà si verifica quando voglio diventare proprietario di un bene mai acquistato con soldi e sacrifici, ma semplicemente con il possesso, senza che nessuno ne abbia mai chiesto canoni di affitto o stipulato atti di contratto regolare. Ritengo molto grave vantare diritti di usucapione su beni comunali che principalmente appartengono al Popolo. Questo è il risultato di anni di governo di amministratori clientelari e illegali, gli stessi che ancora oggi tentano di bloccare lo sviluppo del nostro territorio».

©Riproduzione riservata



Policastro, al convento in mostra le eccellenze culinarie del Cilento

di Luigi Martino

Convento di San Francesco, location dell’evento
Il 31 marzo 2019 alle 10:30, presso il Convento di San Francesco a Policastro Bussentino, si terrà la conferenza stampa di presentazione di ‘Gustiamo il Cilento’, l’evento, è organizzata dalla Pro-Loco “Buxentum”, da Francescantonio Cavalieri, proprietario dell’azienda agricola Cavalieri di Roccagloriosa e da Francesco Armentano del Pastificio del Golfo in Contrada Hangar, con il patrocinio del Comune di Santa Marina e del Parco nazionale del Cilento Vallo di Diano e Alburni. Tutti i dettagli della prima edizione di Gustiamo il Cilento, che ha come scopo la promozione e la valorizzazione dei prodotti tipici locali e che si svolgerà dall’11 al 13 aprile prossimo nella splendida location del Convento di San Francesco, saranno spiegati in maniera dettagliati nel corso della conferenza stampa.
Main Partner: Ristorante l’Uorto (Allestimento Catering)
Cedrola Arredamenti (Main Sponsor) Partner Tecnici:
Gerundo Distribuzione Ho.re.ca.
Cardan Distribuzione Alimentare
Morrone Arredamenti per Negozi
Bielle Distributori Automatici
Edizioni dell’ippogrifo Promo&Work Cartaplastica Marotta WeLike Associazioni: Fisar- Federazione Italiana sommelier albergatori e ristoratori A.M.I.R.A. Paestum Slow Food- Condotta di Camerota Golfo di Policastro Associazione Il Cuoco Contadino Museo Vivente della Dieta Mediterranea Chef partecipanti: Maria Rina-Ristorante Il Ghiottone Giovanna Voria-Agriturismo Corbella Davide Mea-Taverna del Mozzo Alessandro Feo- Alessandro Feo Ristorante Vincenzo Cuoco- Aquadulcis Pasquale Lamoglie -Ristorante l’Urto Gerardo DeL Duca -Associazione Il Cuoco Contadino Enzo Crivella -Crivella Sapri Carmine Brandi -Gelateria Brandi Silvia Chirico -Tenuta Chirico Luciano Petrizzo Scuole partecipanti IPSSEOA R. Viviani di Castellammare di Stabia sede coordinata di Agerola I.I.S.S. Carlo Pisacane di Sapri I.I.S.S. Leonardo da Vinci Sapri- ITS turistico Scuola Primaria e Secondaria di Policastro Bussentino Aziende Partecipanti Pastificio del Golfo -pasta secca e fresca f Francescantonio Cavalieri- miele, farro torroncini degli sposi La Petrosa- formaggio, biscotti, confetture, olio, vino Vino Teone- vini Azienda Agricola Cobellis -vini Agriturismo Corbella- ceci di Cicerale Cardan S.A.S- tonno Salumi Tomeo -salumi Zafferano Montesano Azienda Agricola Albamarina -vini amaro Amaro Penna Mario Donnabella -vini Salella -olive ammaccate Le Starze- prodotti caseari Donatella Marino -alici di menaica Agrimell- fagioli di Controne Murikè -fichi Tenute della Fasanella -vini Teodora -liquori e confetture Marsicani -olio

©Riproduzione riservata



Santa Marina, terreni comunali per incentivare imprenditoria agricola

di Luigi Martino

L’amministrazione comunale di Santa Marina ha avviato un programma per la concessione di terreni agricoli di proprietà comunale per incentivare l’imprenditoria agricola, zootecnica e orti sociali. Il bando per l’assegnazione dei lotti sarà pubblicato sull’albo Pretorio del comune. Il conferimento dei lotti sarà effettuato dagli uffici comunali incaricati, che registreranno le domande pervenute, eseguiranno l’istruttoria e richiederanno la documentazione necessaria. Se la richiesta dei lotti risultasse superiore alla quantità dei lotti messi in bando, l’ufficio redigerà una graduatoria e le approverà con apposita determinazione dirigenziale.

Le domande dovranno essere redatte su apposito modulo da ritirare presso gli uffici comunali, dovranno inoltre essere corredate di copia di un valido documento d’identità, il richiedente dovrà, tra le altre cose, dichiarare i propri dati anagrafici, la residenza, il consenso del trattamento dei dati personali e di essere in grado di provvedere direttamente alla coltivazione del terreno assegnato.

Le domande potranno essere presentate a mano presso l’ufficio protocollo nei giorni di apertura al pubblico, tramite il servizio postale a mezzo di raccomandata a.r. o tramite posta elettronica certificata, del 14 marzo 2019 fino alle ore 12:00 del 15 aprile 2019

«Abbiamo inteso avviare un programma per la concessione di terreni agricoli di proprietà comunale per incentivare l’imprenditoria agricola, zootecnica e gli orti sociali – spiega il sindaco di Santa MarinaGiovanniFortunato- il nostro intento è quello di creare occupazione e premiare le persone volenterose, che hanno il desiderio di avviare un’attività in campo agricolo ma che non hanno a disposizione i terreni per farlo. Pensare allo sviluppo del territorio e alla creazione di posti di lavoro è il nostro obbiettivo principale».

©Riproduzione riservata



Strade, Provincia: 70 mila Policastro e 90 mila per Teggiano

di Luigi Martino

Proseguono i lavori di manutenzione, miglioramento e messa in sicurezza della rete viaria programmati dalla Provincia di Salerno su tutto il territorio provinciale. «Abbiamo iniziato ora su altre strade provinciali – dichiara il Presidente della Provincia Michele Strianese – Sulla strada provinciale 82 (PolicastroSantaMarina) c’è stata la consegna dei lavori in via d’urgenza per il miglioramento della sicurezza dei tratti più pericolosi. L’importo degli interventi è di 72.798,41 oltre iva. I lavori riprendono anche sulla strada provinciale 11 (PiedimonteTeggiano-SilladiSassano) con interventi di sicurezza stradale in tratti saltuari. Si sta asfaltando al chilometro 95+000 circa nel territorio di Teggiano e l’importo è di 91.192,13 oltre iva. Qui i lavori erano iniziati nello scorso settembre, ma sono stati sospesi per attendere la contrattualizzazione. Ora sono ripresi e quindi sono in corso. Mobilità e sicurezza sono fra i diritti primari del cittadino, per questo lavoriamo quotidianamente, per tutelare una mobilità sicura per le nostre comunità».

©Riproduzione riservata



Cinque buoni motivi per andare a teatro

di Marianna Vallone

Fabrizio Mantova, Graficamente Srl
Sarebbe stato più corretto osare, nel titolo: cento buoni motivi per andare a teatro a Sapri e a Policastro. Invece restiamo generici e speriamo che il clickbaiting, solitamente il male di internet, stavolta possa fare centro e portare in qualsiasi teatro anche chi non ci è mai entrato. Il motivo è semplice. Lo scorso anno lo ha fatto anche il direttore del Napoli Teatro Festival che lavorando sui prezzi bassi dei biglietti degli spettacoli, è riuscito a chiudere la manifestazione con 80 mila presenze. Ma nel teatro di piazza Regina Elena a Sapri, che vanta una storia importante, o nell’ultimo realizzato a Policastro, non servono presenze ma persone, che possano sedersi e godersi uno spettacolo.  E allora: perché andare a teatro? Certo un articolo ed un punto di vista non basta. Ma inizia qui qui il nostro tentativo di formulare lentamente e a passi graduali questa risposta che richiederà lo spazio di più articoli e magari una rubrica, per l’appunto, sul teatro.  Commedia, musical, tragedia, opera lirica: quale sia la forma poco conta. Iniziamo dal basso, dall’appello di un’azienda, la Graficamente, che da qualche anno gestisce i due cineteatri del Golfo di Policastro, non senza fatica. E per questa nuova stagione, dopo il “fallimento” della precedente, dice in sintesi: ora non avete scuse. Così la stagione teatrale 2019, composta da 6 spettacoli per un costa 40 euro totali o 10 per ogni spettacolo (6,66 euro per ogni serata al teatro, se si acquista l’abbonamento), fa riscontrare ad oggi un numero di 16 abbonamenti e 15 biglietti venduti per il primo spettacolo. «Gli scorsi anni abbiamo avuto lamentele sul prezzo troppo alto, per questo abbiamo deciso di studiare una rassegna con alcune produzioni romane, nomi prestigiosi, con prezzi incredibilmente contenuti», spiega la società, che quest’anno ha puntato su Simone Schettino, Franco Guzzo, Flavio Bucci, Rosalia Porcaro e i comici di Made in Sud

E mentre l’azienda assicura di garantire comunque gli spettacoli della stagione  «continuando imperterriti a credere che la popolazione di questo territorio abbia voglia di cultura, di spettacoli, di cinema e teatro, nonostante i numeri tanto bassi registrati indichino l’esatto contrario», noi torniamo al titolo e vi diciamo quali sono i 5 buoni motivi, secondo noi, per andare a teatro.

  1. Il teatro è vivo. E’ fatto di storie e persone, senza effetti speciali, ma parole ed emozioni dal vivo. 
  2. Il teatro ti permette di ascoltarti e conoscerti meglio. 
  3. A teatro non sei mai solo. Puoi andarci tutte le volte che vuoi, anche non in compagnia. La poltrona rossa è magica perché avrai voglia di condividere con il tuo vicino le emozioni che hai provato.
  4. Il teatro è terapia. Dopo un’intensa giornata di lavoro stacchi da tutto e ti rilassi. Non ti chiede nulla, se non di goderti lo spettacolo.
  5. Puoi trovare spettacoli di alto livello, anche al di fuori dei grandi teatri, spendendo poco più di un biglietto del cinema. Avrai la sensazione di aver conosciuto personalmente gli attori che ti hanno emozionato sul palco. E perché no, magari conoscerli davvero.

©Riproduzione riservata



Ecco la nuova stagione teatrale per i cineteatri di Sapri e Policastro

di Marianna Vallone

Biglietti economici e spettacoli per tutti i gusti. I due cineteatri del golfo di Policastro hanno presentato il cartellone della nuova stagione teatrale. Per il 2019, la società Graficamente srl, che gestisce il Ferrari a Sapri e il Tempio del popolo a Policastro, ha voluto dar vita ad una iniziativa che rinnovi e alimenti la tradizione culturale e artistica del territorio, ma soprattutto combatta la crisi e venga incontro alle esigenze di tutti.

L’iniziativa, con il motto ‘un teatro alla portata di tutti’, prevede prezzi accessibili a partire da un minimo di 10,00 euro per lo spettacolo singolo ad un massimo 40,00 per l’intero abbonamento.

Nella soluzione di abbonamento ai 6 spettacoli, a 40,00 (pagabili anche comodamente in due tranche 20,00 al primo e 20,00 al secondo spettacolo) il costo per il singolo spettacolo teatrale scende a 6,66 euro, di gran lunga inferiore al costo di un film in città.

La rassegna del 2019 si aprirà con 6 spettacoli teatrali divertentissimi: da Simone Schettino a Rosalia Porcaro, da Franco Guzzo, a Gaetano de Martino e Salvatore Misticone di Made in Sud, e direttamente dalla coproduzione romana con d2eventi, il divertentissimo Showkezze di Lallo Circosta e la grande arte di un ritrovato Flavio Bucci.

Costi ed abbonamenti: Biglietto Unico: € 10,00 Abbonamento Cineteatro Ferrari: 4 spettacoli € 30,00 Abbonamento Cineteatro Tempio del Popolo: 2 spettacoli € 15,00 Abbonamento Ferrari+ Tempio: 6 spettacoli € 40,00 (costo per spettacolo € 6,66)

©Riproduzione riservata



Telethon, alla ricercatrice Diletta Siciliano la borsa di studio intitolata a Fabrizio Frizzi

di Marianna Vallone

Fondazione Telethon ha annunciato di aver intitolato alla memoria di Fabrizio Frizzi una delle borse di studio annuali che dà all’Istituto Telethon di genetica e medicina (Tigem) di Pozzuoli, Napoli, centro all’avanguardia per la ricerca sulle malattie genetiche rare. La prima assegnataria della borsa ‘Fabrizio Frizzi’ è la ricercatrice Diletta Siciliano, che studia i meccanismi alla base delle malattie lisosomiali all’interno del gruppo di ricerca del professor Andrea Ballabio. La giovane ricercatrice è di Policastro Bussentino, ed è arrivata al Tigem di Pozzuoli grazie a un rigoroso processo di selezione in linea con il metodo della Fondazione Telethon.

 

©Riproduzione riservata



Chiusura punto nascita Sapri, De Luca atteso a Villammare

di Luigi Martino

Vincenzo De Luca, governatore della Campania

Questa mattina, venerdì, il governatore della Regione Campania, Vincenzo De Luca, dovrebbe raggiungere Villammare, unica frazione di Vibonati, località del golfo di Policastro, per prendere parte ad un incontro che avrà come tema principale l’erosione della costa del Cilento. L’appuntamento è fissato per le 10.30 all’hotel Royal ma, con molta probabilità, ad attendere De Luca, all’esterno della struttura, ci sarà una delegazione di cittadini del golfo, alcuni membri del comitato di lotta a difesa dell’ospedale di Sapri e le associazioni del territorio per chiedere delucidazioni in merito alla chiusura del punto nascita del nosocomio dell’Immacolata. Oltre al governatore, infatti, all’evento saranno presenti i sindaci del territorio, le associazioni ambientali e di commercio, le organizzazioni sindacali, i vertici del Consac, della Comunità Montana e della Provincia di Salerno, le autorità di Bacino, i consiglieri e gli assessori Regionali.

LE FOTO DEL CORTEO DI SAPRI

C’è chi non scommette proprio sulla presenza di De Luca oggi nel Basso Cilento; c’è chi invece ha già preparato le domande da porre all’ex sindaco sceriffo di Salerno. Fatto sta che il clima, nel golfo che confina con quel pezzettino di costa lucana, è molto teso. Il termometro è già diventato rosso giovedì mattina, quando, da piazza San Giovanni di Sapri, è partito un corteo di almeno duemila persone, che ha sfilato, protestato e manifestato contro la decisione del Governo. E oggi, caso ha voluto, arriva proprio chi, alla vigilia dell’appuntamento, aveva affermato che con «l’ammuina non si va da nessuna parte». Che poi, questo fatto della chiusura del punto nascita, si è trasformato in una patata bollente che scotta e di conseguenza rimbalza da un palmo all’altro. Di chi è la colpa? Si può lasciare un fetta di territorio così vasta senza un reparto di Neonatologia? La Regione cosa fa per evitare tutto questo? O, ancora, se le nascite sono inferiori alle 500 annuali, è giusto chiuderlo?

Queste, ad esempio, sono solo alcune delle domande alle quali, probabilmente, De Luca potrebbe essere sottoposto. Con i sindaci del comprensorio presenti, poi, si rischia che di erosione, a Villammare, oggi, nemmeno si parla.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019