• Home
  • protezione civile

Tag: protezione civile

Liberi da plastica, protezione civile Castellabate aderisce a giornata pulizia

di Luigi Martino

La sezione di Castellabate del Gruppo Lucano di Protezione Civile, presieduta da Roberto Paciello, aderisce alla giornata “Days Free From Plastica! Liberi dalla Plastica” in programma domani (domenica 19 maggio). I volontari si ritroveranno alle 9.00 presso il piazzale dei Rocchi , a Santa Maria di Castellabate, per poi procedere alla pulizia delle scogliere. L’iniziativa, patrocinata dal Comune di Castellabate, è aperta a tutti i cittadini che vorranno dare il loro contributo per la pulizia del territorio in cui vivono. Nel corso della stessa giornata, altre iniziative di sensibilizzazione e pulizia del territorio saranno svolte dalle sezioni di Vallo della Lucania, Laurino, San Giovani a Piro, Orria, Salento, Celle di Bulgheria, Pisciotta e Sanza. La locandina dell’evento:

©Riproduzione riservata



Castellabate inaugura la nuova sede della protezione civile

di Luigi Martino

La Protezione Civile Gruppo Lucano Castellabate avrà una nuova sede operativa. La struttura utilizzata dalla locale associazione di volontariato sorge in via F.Coppola presso l’edificio delle scuole medie. La cerimonia di inaugurazione si terrà sabato 13 aprile alle 17.30 alla presenza delle Istituzioni locali e del responsabile della Protezione Civile Gruppo Lucano Castellabate, Roberto Paciello. Saranno presenti anche il presidente della Protezione Civile Gruppo Lucano, Giuseppe Priore, e i vari responsabili regionali e provinciali. La cerimonia inaugurale sarà anche l’occasione per aprire ufficialmente le iscrizioni all’associazione di volontariato così da incrementare la presenza sul territorio di volontari pronti a dare il proprio supporto in caso di emergenza e non solo. Apri la locandina:

©Riproduzione riservata



San Nicola di Centola, incendiate due auto della Protezione civile

di Marianna Vallone

E’ il terzo episodio nel giro di tre settimana. Nella notte due auto dell’associazione di Protezione civile ‘Menaica’ sono state date alle fiamme in un piazzale poco distante dal centro abitato. Nella piccola frazione di San Nicola di Centola, poco più di 300 abitanti dove si conoscono tutti, da tre settimane non si dorme sereni. Ogni settimana un nuovo episodio. Il primo è avvenuto il 7 febbraio in via Nazionale ai danni di una Fiat Punto di proprietà di una pensionata di 80 anni. Il 14 febbraio, nello stesso punto, sono state incendiate due moto di proprietà di un uomo del posto. La modalità è la stessa ed ora gli elementi su cui stanno lavorando i carabinieri della stazione di Centola, guidati dal maresciallo Giuseppe Sanzone, non sono pochi. E’ evidente che la mano sia la stessa e non si tratti di episodi isolati, bensì collegati tra loro con un disegno ben preciso: quello di spaventare qualcuno. A dare l’allarme questa notte sono state delle persone del posto, che hanno notato le fiamme propagarsi dalle due auto parcheggiate, una Alfa Romeo e una Fiat Palio. Sul posto sono giunti anche i vigili del Fuoco del distaccamento di Policastro Bussentino che hanno domato l’incendio. Le indagini dei carabinieri proseguono con il massimo riserbo. Intanto Maria Di Vece, presidente dell’associazione Protezione civile Menaica con una nota stampa ha fatto sapere che «questo non è il solo evento del genere avvenuto nella nostra frazione nelle settimane scorse ma già due volte sono stati incendiati mezzi appartenenti ad associati della nostra onlus». «La cosa che ci rattrista maggiormente e’ l’attacco ad una associazione che si impegna attivamente a rendere il territorio in cui viviamo un posto migliore, più pulito e che si rende disponibile alle necessità eventuali di qualunque cittadino senza discriminazione alcuna e soprattutto impiegando risorse proprie e senza nessuno scopo secondario ne di lucro ne di altro. – ha continuato Di Vece – Nonostante la tensione creatasi ai volontari della Menaica, noi proseguiremo con il nostro impegno sul territorio con lo stessa passione ed abnegazione sin ora dimostrata. Questi vili atti di terrore non troveranno alimentazione tra i nostri cuori. Al momento non siamo riusciti ad individuare nessuna possibile causa che abbia potuto portare a questi atti ma siamo confidenti nelle forze dell’ordine che presto troveranno i responsabili. – e ha concluso – Vorremmo ringraziare vivamente, per il loro supporto morale e non solo, il Presidente Nazionale della PC Volontari FIR-CB FIR-SER Patrizio Losi che e’ intervenuto prontamente a sostegno della Menaica e dei suoi componenti, il responsabile della regione per la PC Bernardino Iuorio,Tutto il meraviglioso mondo della Protezione Civile, i Vigili del Fuoco di Policastro, il Comando dei CC con la professionalità e sensibilità del Comandante Sansone, Il Comandante della municipale Giuseppe Corsaro, il Sindaco, i membri della Aeronautica di Palinuro rappresentati dal 1LGT Luigi Meola sempre di sostegno e supporto, il presidente del gruppo Lucano di Centola Carmelo Fusco , nonché tutte le associazioni ed enti che ci hanno contattato per sostenerci ma soprattutto i cittadini tutti che stanno dimostrandosi solidali e di supporto».

©Riproduzione riservata



Maltempo, allerta meteo in Cilento: le previsioni

di Luigi Martino

La protezione civile della Regione Campania ha emanato un avviso di criticità meteo per piogge e temporali con criticita’ idrogeologica Gialla sulla fascia costiera e, in particolare, per le zone 1,3,5,6,8. (Zona 1: Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana; Zona 3: Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini; Zona 5: Tusciano e Alto Sele; Zona 6: Piana Sele e Alto Cilento; Zona 8: Basso Cilento). A partire dalla mezzanotte e per l’intera giornata di domani si prevedono in queste aree Precipitazioni sparse, localmente anche a carattere di moderato rovescio o temporale con possibili raffiche di vento nel corso dei temporali. Tale scenario potrebbe determinare fenomeni di dissesto idrogeologico localizzato come «Ruscellamenti superficiali con possibili fenomeni di trasporto di materiale; Allagamenti di locali interrati e di quelli a pian terreno; Scorrimento superficiale delle acque nelle sedi stradali e possibili fenomeni di rigurgito dei sistemi di smaltimento delle acque meteoriche con tracimazione e coinvolgimento delle aree urbane depresse; Innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua, con inondazioni delle aree limitrofe, anche per effetto di criticità locali (tombature, restringimenti)». Si raccomanda alle autorità competenti di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi, anche in linea con i piani comunali di protezione civile. Si raccomanda altresì di monitorare le strutture esposte alle sollecitazioni del vento.

©Riproduzione riservata



Maltempo, venerdì allerta meteo in Cilento

di Luigi Martino

La Protezione civile della Regione Campania ha diramato un avviso di criticità idrogeologica di colore giallo per i fenomeni di dissesto idrogeologico dovute alle precipitazioni attese a partire dalle 8 di venerdì mattina fino alle 23.59 della stessa giornata, con particolare riferimento alla fascia costiera. Sulle zone di allerta Piana campana, Napoli, isole e Area Vesuviana Penisola sorrentino-amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini Tusciano e Alto Sele, Piana Sele e Alto Cilento e Basso Cilento, si prevedono «precipitazioni sparse, anche a locale carattere di rovescio o temporale». Si segnala anche la presenza di vento, con possibili raffiche nei temporali.

©Riproduzione riservata



Maltempo, abitazioni invase da fango. Cadono calcinacci a scuola

di Luigi Martino

I vigili del fuoco in azione
Disagi nel Vallo di Diano, a sud di Salerno, a causa del maltempo. Le abbondanti piogge hanno causato allagamenti in diversi centri e, soprattutto, nelle zone rurali. I maggiori danni si sono registrati a Sala Consilina: in via Bisanti, a seguito dello straripamento di un torrente, diverse abitazioni sono state invase da detriti e fango. Sul posto hanno operato senza non poche difficolta’ i vigili del fuoco del locale distaccamento, i volontari della protezione civile ed i carabinieri. A Sanza, in Cilento, sempre a causa delle copiose piogge, sono caduti calcinacci dal soffitto dell’atrio della scuola primaria: nessun ferito. L’allerta meteo è rientrata alle 17.00 di oggi pomeriggio, martedì, ma il maltempo pare non voler placarsi. Piove ancora su diverse zone dell’entroterra Cilentano. La Protezione Civile raccomanda comunque la massima prudenza. Le previsioni meteo non promettono nulla di buono: la pioggia dovrebbe insistere, seppur non continuamente, almeno fino alla fine della settimana in corso.

©Riproduzione riservata



Maltempo, Protezione Civile lancia allerta meteo

di Luigi Martino

Fulmini in mare

Allerta Arancione‘ su gran parte della Campania a partire dalle 17 di oggi, lunedì 19 novembre, e per le successive 24 ore. L’ha diramata la Protezione civile della Regione, in considerazione del quadro meteo e delle valutazioni del Centro funzionale sui modelli matematici. L’avviso di avverse condizioni meteo riguarda tutto il territorio regionale, con diversi livelli di rischio idrogeologico, per temporali, vento e mare. In particolare, sulle zone 1 (Piana campana, Napoli, Isole, Area Vesuviana), 2 (Alto Volturno e Matese), 3 (Penisola Sorrentino-Amalfitana, Monti di Sarno e Monti Picentini),5 (Tusciano e Alto Sele), 6 (Piana Sale e Alto Cilento) si prevedono «precipitazioni diffuse a carattere di rovescio e temporale, puntualmente di forte intensità. Vento localmente forte dai quadranti meridionali con raffiche nei temporali. Mare localmente agitato con possibili mareggiate lungo le coste esposte». Un quadro tale da individuare un rischio idrogeologico diffuso con possibili effetti al suolo come, tra l’altro «possibili cadute massi, frane superficiali e colate rapide di fango, allagamenti, fenomeni di inondazione, innalzamento dei livelli idrometrici dei corsi d’acqua».

Nel resto della Campania si verificheranno comunque condizioni di maltempo tali da determinare un rischio idrogeologico localizzato e quindi un livello di allerta di colore Giallo. Il vento sara’ localmente forte in tutto il territorio regionale. La Protezione civile raccomanda agli enti competenti di prestare attenzione alle comunicazioni ufficiali della Sala operativa regionale e di porre in essere tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi, anche in linea con i rispettivi piani comunali di protezione civile.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019