Tag: terremoto

Lieve scossa di terremoto tra Basilicata e Vallo di Diano

di Redazione

Una lieve scossa di terremoto, di magnitudo 2.0 della Scala Richter, è stata registrata dall’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia intorno alle 01,40 di questa notte, a 3 chilometri da Sasso di Castalda. La profondità è di 16 chilometri ma non sarebbe stato avvertito dalla popolazione, soprattutto non si registrano danni a cose e persone. Il sisma è stato registrato tra i comuni della Basilicata, come Brienza, Satriano di Lucania,Tito, Sant’Angelo Le Fratte, e del Vallo di Diano, tra i quali Atena Lucana, Caggiano, Teggiano, Sant’Arsenio, Polla, Sala Consilina ed altri.    

©Riproduzione riservata



Terremoto nel Tirreno, scuole chiuse a Centola

di Marianna Vallone

Lezioni sospese per oggi nel Comune di Centola su decisione del sindaco, Carmelo Stanziola, che ha emesso un’ordinanza di chiusura delle scuole del suo territorio. Come per Camerota, anche il primo cittadino di Centola-Palinuro ha preferito chiudere le scuole di ogni ordine e grado delle frazioni e del capoluogo, in via in via precauzionale, provvisoria e momentanea.

Il timore di ulteriori e più forti scosse non ha risparmiato gli amministratori del basso Cilento, dopo il terremoto che alle 6.31 di giovedì di magnitudo 4.4 e delle successive quattro lievi scosse si è verificato nel Mar Tirreno ed avvertito nettamente tra Calabria, Basilicata e bassa Campania.

©Riproduzione riservata



Terremoto nel Tirreno, treni Salerno – Paola sospesi per quasi 3 ore

di Marianna Vallone

Dalle 6.30 il traffico ferroviario tra Salerno e Paola è stato sospeso per consentire le verifiche tecniche dopo la scossa sismica che ha interessato la zona tra Praja e Diamante. Dagli uffici tecnici hanno fatto sapere che i treni sono partiti regolarmente a partire dalle 8.55. Si sono così registrati ritardi fino a 95 minuti. I treni coinvolti sono quelli partiti da Sibari per Bolzano, i treni da Reggio Calabria a Roma, da Sapri a Napoli, da Paola a Cosenza e da Salerno a Paola.

Treni parzialmente cancellati quello partito a Cosenza e diretto a Sapri delle 6.25 e da Sapri a Paola delle 6.05.

«La sospensione è stata necessaria – spiegano – per verificare il monitoraggio della linea e le verifiche sulle infrastrutture per escludere danni o pericoli».

La forte scossa di terremoto con magnitudo 4.4. ed epicentro nel Tirreno meridionale si è verificata questa mattina all’alba alle 6.31. L’evento sismico è stato avvertito distintamente dalla popolazione del basso Cilento, specialmente nel golfo di Policastro e nella Basilicata, ed è stato registrato dai sismografi dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia a 11 chilometri di profondità.


©Riproduzione riservata



Leggera scossa di terremoto nel mare del Cilento

di Luigi Martino

Un lieve terremoto di magnitudo 2.5 è avvenuto nelle acque che bagnano la costa cilentana. L’istituto nazionale di geofisica e vulcanologia l’avrebbe registrata a largo di Capo Palinuro. Il sisma, logicamente non avvertito da nessuno, è avvenuto alle 19.41 con coordinate geografiche (lat, lon) 39.93, 15.17 ad una profondità di 8 chilometri.

©Riproduzione riservata



Trema la terra: scossa di magnitudo 3

di Luigi Martino

La geolocalizzazione del sisma
Martedì pomeriggio, intorno alle 17.50, una leggera scossa di terremoto si è verificata con epicentro ad Albanella, alle porte del Cilento. Magnitudo 3 è quanto hanno segnato i sismografi dell’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia. Il sisma è avvenuto a 9 chilometri di profondità. Pochi secondi avvertiti in una larga area del salernitano, dal Calore, agli Alburni, alla Piana. Un sussulto che ha fatto scattare immediata la paura in chi l’ha avvertita, soprattutto ai piani alti delle abitazioni. Per fortuna non si sono verificati danni a cose o persone.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019