• Home
  • villa littorio

Tag: villa littorio

Villa Littorio accende le Fòcare, la festa nel centro storico

di Marianna Vallone

L’associazione culturale Sfavilla organizza a Villa Littorio la quinta edizione di Fòcare, festival di pratiche contemporanee volto a riflettere sul rapporto fra rito, comunità e territorio. L’evento si pone l’obiettivo tenere in vita e dare nuova energia alla pratica dell’accensione delle Fòcare, grandi cumuli di legno costruiti agli incroci delle strade e incendiati la sera della vigilia di Natale. Gli abitanti locali insieme agli artisti invitati collaborano per dare vita ad una festa che avrà luogo nel centro storico del paese durante le serate del 21 e il 22 dicembre, anche in caso di maltempo. Come ogni anno, oltre ad i concerti e le performance non mancherá buon cibo offerto dagli stand gastronomici locali. Il tema di quest’anno è il Corpo Comune, in riferimento al metodo di sperimentazione artistica adottato per lo sviluppo del progetto iniziato giá all’inizio di Dicembre in forma di residenza artistica. I partecipanti hanno avuto due settimane di tempo per sviluppare un percorso insieme, concentrandosi sullo scambio collettivo di saperi e pratiche, attraversando i luoghi del parco del Cilento, entrando in contatto con le diverse realtá locali e stringendo relazioni con chi vive sul territorio e ne conosce passato e presente. La mostra-evento che risulta da questa esperienza si pone dunque l’obbiettivo di rileggere l’eredità e le specificità della tradizione cilentana ibridandola con nuove sensibilità ed estetiche contemporanee. Artisti in residenza: Alessandro Attardi, Alessandro Caccuri, Fabio Caccuri, Michele Ciccimarra, Nicola Ciccimarra, Nicola Ciuffo, Giuseppe De Gregorio, Nazareno De Santi, Florian Della Cortiglia, Elena Dragonetti, Bianca Maria Fasiolo, Isabel Farina, Daniela Frongia, Nelle Gevers, Antonio Giacometti, Daniele Gregorini, Renato Grieco, Luca Grossi, Dante Maiocchi, Emanuele Marullo, Valeria Khripatch, Alexandra Konochenko, Giuseppe Pascucci, Antonio Pipolo, Ivo Pisanti, Nicola Pisanti, Anna Rizzo, Matilde Sambo, Gaia Tiseo, Rocco Toscano, Annalisa Zegna, Marilena la Manna e Rosita Taurone.

©Riproduzione riservata



Si accendono le fòcare a Villa Littorio, il progetto con artisti e abitanti del posto

di Marianna Vallone

Villa Littorio, borgo cilentano di Laurino, si prepara alla  quarta edizione di Fòcare, percorsi tra arte e comunità. Un progetto di residenza artistica volto a riflettere sul rapporto fra rito, comunità e territorio, organizzato dall’associazione culturale Sfavilla, con l’intento di creare intrecci e sinergie tra artisti e abitanti locali, che lavoreranno insieme per allestire una mostra-evento che si svilupperà nel centro storico del paese, dal 10 al 23 dicembre 2018. I percorsi di lavoro della residenza culmineranno nei giorni di festa di Fòcare il 22 e 23 dicembre intorno ad un grande tavolo installato nella piazza principale del paese, elemento collettivo di condivisione, arena di spettacoli, vero e proprio fulcro dell’evento. Il tema di quest’anno è la convivialità, con performance, musica e buon cibo locale. L’intero evento trae ispirazione dalle Fòcare, l’usanza di preparare cumuli di legno agli incroci delle strade delle città e dargli fuoco la sera della vigilia di Natale, un rituale che in questa zona del Cilento ha origini antichissime, e che testimonia la sopravvivenza di alcuni riti pagani di abbondanza e propiziazione. I giorni precedenti alla festa saranno dedicati a momenti d’incontro, aperti al pubblico, pensati per offrire uno scambio di riflessione teorica sulla tematica della condivisione del cibo, e una serie di attività pratiche ad essa inerenti. CALENDARIO EVENTI 10-21 dicembre RESIDENZA 22-23 dicembre MOSTRA-EVENTO – dal 15 al 21 dicembre: Vient’ ca sona – laboratorio musicale e costruzione di strumenti rivolto ai bambini e a chi si sente tale, con Michele Ciccimarra. Il laboratorio è rivolto a tutti i bambini che abbiano un minimo d’interesse musicale. – 15 dicembre (presentazione del laboratorio, sono invitatati tutti i bambini con i rispettivi genitori e parenti). – 16 dicembre: Cum Panis – panificazione naturale col metodo ed i grani tradizionali locali, con Angelo e Donatella Avagliano. – 15 o 18 dicembre: Cicciammesca – percorso di casa in casa per raccogliere parole e ragionare con la comunità locale su di esse. Insieme a Ivan Cucco, Laura Prota e Liviano Mariella. – 20 e 21 dicembre: A lessia – Saponificazione comunitaria tradizionale, con Aseret Teresa Gruf. Con questo laboratorio ci apriamo all’esperienza di realizzazione del sapone, in particolare con oli esausti, ad impatto ambientale quasi nullo.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019