Tag: violenza

Truffa, furto e violenza sessuale: tre arrestati nel Cilento

di Marianna Vallone

I carabinieri delle stazioni di Agropoli e Capaccio Scalo, coordinati a livello territoriale dalla compagnia di Agropoli, diretta dal capitano Fabiola Garello, hanno eseguito nella giornata di mercoledi, in tarda serata, tre ordinanze di custodia cautelare emesse dalla Procura della Repubblica di Vallo della Lucania nei confronti di tre pregiudicati del posto ritenuti responsabili dei reati di furto, truffa e violenza sessuale. In pratica per un 44enne di Agropoli il provvedimento è giunto a seguito di denuncia per ripetute violenze a carico di una minorenne. Per un 31enne di Agropoli, invece, il provvedimento ha fatto seguito ad una denuncia per furto presentata da una commerciante del posto. Mentre per un 49enne di Capaccio Paestum, il provvedimento è stato emesso per l’espiazione della pena detentiva residua. Il 44enne e 49enne sono finiti in carcere a Salerno e Vallo della Lucania mentre il 31enne è stato sottoposto al regime degli arresti domiciliari.

©Riproduzione riservata



Abusi su ragazza nel Cilento: 3 condanne

di Luigi Martino

Le avevano offerto un passaggio in macchina costringendola poi a subire atti sessuali. Il fatto, accaduto in Cilento, risale al 2010. Oggi, arriva la pronuncia della Cassazione che, confermando i verdetti di primo e secondo grado, condanna a quattro anni di reclusione per violenza sessuale tre uomini residenti a San Mauro Cilento: C.P. di 48 anni, M.V. di 30 e il 34 enne G.D.. Stamane, i carabinieri hanno eseguito l’ordine di carcerazione emesso dalla procura di Vallo della Lucania. Dalle indagini era emerso che, nove anni fa, i tre fecero salire una loro amica sul sedile posteriore dell’auto dicendole che sarebbero andati a prendere qualcosa da bere nella vicina Acciaroli. Invece, lungo il tragitto, una svolta improvvisa in una stradina di campagna. E’ qui che la giovane, «senza avere possibilità di divincolarsi o scendere dalla vettura», subì palpeggiamenti nelle parti intime, nonostante avesse tentato, in tutti i modi, di opporsi. Gli arrestati sono stati condotti nella casa circondariale vallese.

©Riproduzione riservata



Paestum, sprovvisto di biglietto colpisce il capotreno con un pugno

di Marianna Vallone

E’ stato medicato al pronto soccorso di Battipaglia con diagnosi di policontuso (trauma regione frontale sinistra, spalla e ginocchio destri, mano sinistra) e prognosi di giorni 6, e dimesso il capotreno di un treno regionale delle Ferrovie colpito da una testata al volto da un passeggero che pretendeva di viaggiare senza biglietto. L’episodio è avvenuto alla stazione di Paestum. Il malcapitato ferroviere ha poi formalizzato la denuncia. I fatti Intorno alle 6,20 di ieri, il capotreno del treno regionale 3449, proveniente da Salerno e diretto a Paola, poco dopo la partenza del convoglio dalla stazione di Capaccio, mentre effettuava la consueta verifica dei titoli di viaggio a bordo del treno, si è imbattuto in un uomo privo di biglietto, al quale ha chiesto di regolarizzare la propria posizione, comunicandogli che, diversamente, sarebbe dovuto scendere alla fermata successiva. Nella stazione di Paestum il viaggiatore pretendendo di proseguire il viaggio senza pagare, ha iniziato ad urlare ed inveire con veemenza verso il capotreno e dopo essere sceso, prima della chiusura delle porte, lo ha improvvisamente colpito con violenza, sferrandogli un pugno al volto e facendolo cadere a terra sulla banchina ferroviaria, per poi dileguarsi nelle campagne circostanti.
Dopo neanche mezz’ora l’assalitore è giunto nella stazione di Battipaglia a bordo di un altro treno, senza immaginare che ad attenderlo c’erano gli stessi poliziotti ai quali era sfuggito poco prima, che lo hanno immediatamente fermato nonostante tentasse di occultare con il cappuccio della felpa la sua appariscente ed originale capigliatura. O.E. nigeriano, classe 1997, è stato condotto negli Uffici dalla Polfer, a fatica, poiché nel tragitto ha continuato a dimenarsi ed a strattonare i poliziotti. Riconosciuto anche dal capotreno, è stato tratto in arresto per resistenza e lesioni a Pubblico ufficiale.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019