• Home
  • Politica
  • Cirielli scrive un’ altra lettera, stavolta al ministro Carfagna

Cirielli scrive un’ altra lettera, stavolta al ministro Carfagna

di Redazione

Il Presidente della Provincia di Salerno scrive al ministro per le Pari Opportunità Mara Carfagna per sollecitare un intervento governativo in favore del personale precario ATA in provincia di Salerno. Oggetto della missiva, la mannaia dei tagli che riguarderà, sul territorio provinciale, 478 posti in meno nell’organico del Personale Amministrativo, Tecnico ed Ausiliare degli Istituti e Scuole di Istruzione primaria e secondaria. "Si tratta di un problema sociale ed economico – ha sottolineato il Presidente Cirielli – che mi vede in prima fila al fianco dei lavoratori salernitani che subiranno tragiche conseguenze dagli effetti della razionalizzazione in termini occupazionali, culturali ed economici".

Due le richieste dell’On. Cirielli alla Ministra salernitana per le Pari Opportunità:

1) "di intervenire con una incisiva azione in favore del disagio occupazionale, con il reperimento di ulteriori risorse per i precari ATA salernitani, anche ai fini della stabilizzazione, sulla scia di quanto riferito dal Presidente Berlusconi di "non lasciare indietro nessuno, abbandonato da solo al proprio destino";

2) "di prevedere, inoltre, interventi straordinari che contemplino eventuali ammortizzatori sociali, anche per i precari della Pubblica Amministrazione, soprattutto, nel Sud Italia".

Il Presidente Cirielli, dunque, con la missiva rimette nelle mani della Carfagna un problema sociale ed economico che riguarda numerosi lavoratori in difficoltà della provincia di Salerno. "Non posso esimermi dall’impegno di sensibilizzare il Governo ad una celere risoluzione del problema – continua il Presidente Cirielli – una vera emergenza in termini occupazionali nella nostra provincia, già travagliata dalla piaga della disoccupazione".

Condividendo, pertanto, le ansie dei lavoratori precari salernitani, il Presidente Cirielli confida ora in un Autorevole intervento governativo, finalizzato a ristabilire un adeguato trattamento delle professionalità del personale ATA della Provincia di Salerno. Un appello che si aggiunge a quello inoltrato alcuni giorni fa alla Ministra Gelmini sulle difficoltà dei docenti precari salernitani e che ha evidenziato un forte squilibrio nell’intervento di razionalizzazione rispetto alla Provincia di Napoli.

FONTE: www.provincia.salerno.it

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019