• Home
  • Cronaca
  • Tar dà ragione al Comune di Ispani: via l’antenna Telecom dal centro abitato di Capitello

Tar dà ragione al Comune di Ispani: via l’antenna Telecom dal centro abitato di Capitello

di Maria Emilia Cobucci

Il Tribunale Amministrativo Regionale della Campania – Sezione staccata di Salerno ha respinto il ricorso presentato da Telecom Italia S.P.A. contro il Comune di Ispani con il quale veniva chiesto l’annullamento,  previa sospensione dell’efficacia, dell’ordinanza del 18 agosto del 2021 con la quale il responsabile dell’area tecnica del Comune di Ispani ordinava a TIM di non proseguire i lavori di installazione di un’antenna provvisoria di tipo carrato iniziati all’interno del Comune.

Nello specifico la società Telecom Italia S.P.A. con una nota fatta pervenire presso il Comune di Ispani il 17 agosto aveva informato l’Ente comunale dell’inizio dei lavori per l’installazione di un’antenna per Stazione radio base di telefonia mobile su un’area privata limitrofa al litorale della frazione costiera di Capitello. Nota alla quale il responsabile dell’area tecnica del Comune aveva risposto il giorno successivo con un provvedimento attraverso il quale si ordinava alla Telecom Italia S.P.A. di non proseguire i lavori di installazione dell’antenna e inoltre di rimuoverla entro 15 giorni a far data dal provvedimento emesso il 18 agosto.

Tra le motivazioni rese dal Tar risulta che “nel caso di specie, l’impianto, ancorché temporaneo, ha dimensioni sicuramente molto rilevanti e di sicuro impatto paesaggistico”. Secondo il Tar dunque il principio di “diffusione delle infrastrutture a rete della comunicazione elettronica, pur comportando una compressione dei poteri urbanistici spettanti al Comune, non consente di derogare alle discipline poste a tutela degli interessi di tipo naturalistico e/o ambientale”. Una ordinanza del Tar dunque accolta favorevolmente dall’Amministrazione comunale di Ispani guidata dal Sindaco Francesco Giudice. «Questa Amministrazione esprime grande soddisfazione e gratitudine per il lavoro svolto dall’Ufficio Tecnico e dal Legale nominato dell’Ente – si legge nella nota stampa diramata dal Comune – in particolare per l’affermazione di un principio giuridico fatto valere da una piccola comunità nei confronti di un colosso delle telecomunicazioni».

Foto: Facebook Capitello – Perla del Cilento

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019