• Home
  • Comuni
  • Ascea
  • Tartarughe, a Ferragosto il Cilento dovrebbe diventare di nuovo ‘papà’

Tartarughe, a Ferragosto il Cilento dovrebbe diventare di nuovo ‘papà’

di Redazione

Caretta Caretta in Cilento: l’Enpa di Salerno a seguito dei controlli dei relativi data logger da parte dei biologi del centro Dohrn, ha reso note le date approssimative delle schiuse delle tartarughine sul litorale cilentano.

Ad Ascea le tartarughine dovrebbero infatti nascere il 15 agosto, ad Eboli il 20. Due giorni prima saranno inoltre montate le strutture per il monitoraggio h24.

I volontari dell’Enpa saranno presenti sul territorio, secondo delle turnazioni, per salvaguardare i siti e sensibilizzare i bagnanti sui problemi causati da plastica, ami e reti. Chi intende partecipare attivamente dovrà munirsi di kit per vitto in materiale riutilizzabile.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019