• Home
  • Cronaca
  • Tecniche di caseificazione, il corso di formazione a Sanza

Tecniche di caseificazione, il corso di formazione a Sanza

di Pasquale Sorrentino

Giovedì 7 e venerdì 8 aprile corso di formazione sulle  “tecniche di caseificazione” promosso dalla Regione Campania, Ara Campania e Comune di Sanza. La partecipazione al corso è gratuita e verrà rilasciato apposito attestato di partecipazione e materiale didattico. Il corso sarà tenuto da Gianni Ruggiero, responsabile dell’Ufficio zootecnia della Regione Campania, Davide Minicozzi, presidente Ara Campania, Augusto Calbi, direttore Ara Campania, Katia Rossi, esperta produzioni animali, Anna Pagano, biologa esperta in tecniche di caseificazione, Donato Nicastro, esperto casaro. Interventi di saluto del sindaco di Sanza, Vittorio Esposito. Introduzione al corso del vice-sindaco di Sanza, Antonio Lettieri. Il corso si terrà nei giorni 7 aprile, dalle ore 9.30 alle ore 13.00 nell’ aula consiliare Comune di Sanza dalle ore 14.30 presso il laboratorio tecnico del Caseificio Mediterraneo a Sanza, la parte pratica. Il giorno 8 aprile, dalle ore 9.30 alle ore 13.00 nell’aula consiliare Comune di Sanza dalle ore 14.30 presso il laboratorio tecnico del Caseificio Mediterraneo a Sanza, la parte pratica e le conclusioni. 

Il corso verterà sugli obblighi di legge sul confezionamento ed etichettatura dei prodotti alimentari trasformati, ciclo di produzione del latte, tipologia di alimentazione e foraggio, pascolo, mungitura, malattie dell’apparato mammario, ecc., norme di igiene per garantire il mantenimento degli standard qualitativi di produzione e poi reazioni fisico-chimiche e microbiologiche legate alla lavorazione, stagionatura conservazione dei prodotti caseari (fermentazioni, coagulazione, acidificazione, ecc.), valutazione dei difetti dei formaggi; tecnologie sulla fabbricazione delle diverse tipologie di formaggi con latte di capra, pecora, bovino; Strumenti di misurazione della temperatura, umidità, grado di fermentazione, ecc. Tecniche di lavorazione dei prodotti caseari: pastorizzazione, scrematura, filatura, battitura, pressatura, messa in forma, spazzolatura, massellatura; Tecniche di manipolazione del prodotto caseario per ottenere le forme volute: impastatura, filatura, stiratura, ecc. Smaltimento dei residui, delle acque di lavaggio e riutilizzo del siero; Possibilità di produzione dei prodotti lattiero-caseari in locali di civili abitazioni (Reg. Regione Campania 10/2020).

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019