Teggiano, lo schiaffo del prof all’alunno divide. Scoppia la polemica social

1343
Infante viaggi

di Pasquale Sorrentino

Fazioni contrapposte sempre. A prescindere. Anche uno schiaffo a uno studente, anche un video di alcuni ragazzi diventato poi virale, diventa motivo di lite social. E che lite. «Ha ragione il prof, impossibile sopportare alcuni ragazzi», «La violenza non è la risposta», «E’ una trappola degli studenti», «Se fosse stato mio figlio sarei andato a scuola», «Ai miei tempi». Sono centinaia, migliaia i commenti sotto i vari post di quotidiani online o di chi ha condiviso la notizia di Teggiano, del prof che ha schiaffeggiato un alunno reo di non indossare bene la mascherina, e sono in piena contrapposizione l’uno con l’altro.

GUARDA IL VIDEO DIVENTATO VIRALE

Anche i commenti nella vita reale si contrappongono, chi incoraggio allo «schiaffo correttivo», chi chiede «professori che amino il proprio lavoro e affrontino le difficoltà». L’impressione, però, più forte è lo sdoganamento della violenza da parte di molti, di molti che magari condannano il bullismo e poi giustificano uno schiaffo in classe da parte del prof.

Dal punto di vista della cronaca potrebbe esserci l’ipotesi di abuso dei mezzi di correzione o di disciplina ai danni del professore che ieri mattina ha picchiato un ragazzo in una terza classe dell’istituto superiore “Pomponio Leto” di Teggiano. Sul caso scoppiato in seguito a diversi video girati dai compagni di scuola del ragazzo stanno indagando i carabinieri della Compagnia di Sala Consilina guidati dal capitano Paolo Cristinziano.

©Riproduzione riservata

  • assicurazioni assitur
  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • assicurazioni assitur