• Home
  • Attualità
  • Teggiano, presentato il libro “Antonio Innamorato – un politico coraggioso”. Il sindaco: «Per me un secondo padre»

Teggiano, presentato il libro “Antonio Innamorato – un politico coraggioso”. Il sindaco: «Per me un secondo padre»

di Pasquale Sorrentino

Si è svolta ieri presso l’aula consiliare “Sen. Antonio Innamorato” nel complesso monumentale della Santissima Pietà, la presentazione dell’opera di Antonio Marrone dal titolo “Antonio Innamorato – un politico coraggioso“. L’incontro ha visto gli interventi del sindaco Michele Di Candia, del Consigliere Comunale Conantonio D’Elia, di Angela D’Alto, Franco Falcone e don Andrea La Regina e dei giornalisti Geppino D’Amico, Antonio Manzo e Edoardo Scotti, del presidente di Sezione della Corte dei Conti Michele Oricchio e del docente universitario Carmine Pinto. È intervenuta ai lavori, in video conferenza, anche la senatrice Stefania Craxi, Vice Presidente della Commissione Affari Esteri del Senato della Repubblica. Presenti l’autore e l’editore Giuseppe Galzerano. A moderare l’incontro Rocco Colombo, presidente dell’Associazione Giornalisti del Vallo di Diano. Al termine, è stato proiettato il docu-film “La mia vita è stata una corsa” sulla vita di Bettino Craxi, realizzato dalla Fondazione Craxi.

Un evento molto sentito per l’amministrazione comunale di Teggiano e per il sindaco Michele Di Candia il quale ha ricordato il forte legame che lo unisce al senatore Innamorato. «Per me è stato un secondo padre – ha affermato – : sono cresciuto e mi sono formato con la sua “scuola politica”. La mia prima candidatura a sindaco è stata voluta soprattutto da lui. Nei miei confronti ha sempre avuto dimostrazioni di stima che non si possono dimenticare. Il ricordo di Antonio Innamorato, del legame che ci univa, mi accompagna ogni giorno della mia vita».

Poi il sindaco Di Candia ha fatto un riferimento alla politica alta del senatore, una politica di servizio, fatta di passione e di attaccamento al territorio che oggi è molto rara, soprattutto tra i più giovani. I giovani di oggi – ha affermato – non hanno la fortuna di poter frequentare una scuola politica capace di ispirare valori sani e principi fondamentali. È questo che io cerco di trasmettere ai giovani che sono al mio fianco, perché possano poi continuare ad amministrare domani nel solco di quegli stessi valori. È questa l’eredità e l’insegnamento che mi ha lasciato Antonio Innamorato».

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019