Tentata estorsione aggravata da armi: assolto imprenditore di Albanella

di Redazione

Un uomo, D.A., le sue iniziali, originario di Albanella, è stato assolto dal Tribunale di Salerno, III sezione penale, dall’accusa di tentata estorsione aggravata dall’uso di armi perché “il fatto non sussiste”. L’uomo, difeso dall’avvocato Nicola Suadoni, era stato accusato dal proprietario dell’immobile a lui concesso in locazione. Più specificatamente il proprietario aveva denunciato di essere stato minacciato con un fucile da D.A., il quale avrebbe anche tentato di estorcergli 20.000 euro per la liberazione del locale locato. Il Tribunale ha ritenuto non sussistente il fatto reato assolvendo l’imputato.

Riproduzione riservata