Terapia del dolore, Sapri eccellenza: intervento all’avanguardia su 80enne di Casaletto Spartano

di Maria Emilia Cobucci

L’ospedale “Immacolata” di Sapri si conferma uno dei centri più all’avanguardia nel campo della terapia del dolore. Una procedura interventistica di terapia del dolore  è stata infatti realizzata nei giorni scorsi dal medico anestesista e rianimatore Emidio Cianciola, accompagnato dal suo staff, proprio presso il nosocomio del Golfo di Policastro. Si tratta di una procedura di radiofrequenza pulsata del Ganglio di Gasser, tecnica ultramoderna e innovativa, utilizzata nelle nevralgie del trigemino.

Nello specifico l’intervento consiste nel raggiungere la struttura nervosa, detta Ganglio di Gasser, attraverso l’introduzione di uno o più agli sottili in aree specifiche all’interno della scatola cranica, da dove si dipartono i rami periferici che innervano il viso. Si tratta dunque di una tecnica ultramoderna ma anche molto rischiosa che viene utilizzata soprattutto in casi di artrosi gravi. A sottoporsi all’importante intervento è stata una 80enne di Casaletto Spartano che al termine dell’operazione realizzata in day surgery o anche conosciuta come chirurgia di un giorno, è apparsa molto contenta per la sua ottima riuscita.

«Il nostro centro di terapia antalgica presente presso l’ospedale “Immacolata” di Sapri negli ultimi anni ha avuto una crescita davvero esponenziale – ha affermato Emidio Cianciola, medico anestesista autore dell’intervento – Nel corso del tempo ci siamo attrezzati per trattare alcuni tipi di dolore che non vengono trattati in tutti i centri. Pur essendo noi un piccolo ospedale di periferia cerchiamo di migliorare quotidianamente e di offrire un servizio sempre più all’avanguardia in questo importante campo della medicina. Con grande compiacimento siamo riusciti ad offrire un servizio importante per i nostri pazienti che fino a qualche tempo fa per le stesse patologie si recavano in altri centri o addirittura fuori Regione. Ora invece offriamo le stesse prestazioni anche presso la nostra struttura ospedaliera. Cercheremo con il tempo di progredire sempre di più, il tutto all’interno di un progetto aziendale sempre più ambizioso». Relativamente al tipo di intervento e alla sua riuscita Cianciola è apparso molto soddisfatto per come si è svolta l’operazione. «Un intervento soddisfacente – ha poi aggiunto – soprattutto perché la signora ha lasciato nella stessa giornata il nostro ospedale senza alcun dolore».

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019