Rischio tsunami: il video shock

di Giuseppe Galato

Quali sono i reali rischi legati al vulcano sottomarino Marsili?

C’è un effettivo “rischio tsunami” nel Sud Italia?

Prova a fare il punto della situazione Steven N. Ward con un video-ricostruzione che, partendo dalle analisi di Caratori Tontini F. (“Potential-field modeling of collapse-prone submarine volcanoes in the Southern Tyrrhenian Sea”), ricostruisce i potenziali rischi legati ad un’eruzione:

“Il più grande vulcano sottomarino d’Europa può disintegrare e provocare uno tsunami che potrebbe inghiottire il Sud Italia «in qualsiasi momento». Il vulcano Marsili, che brucia con magma, ha «pareti fragili» che potrebbero collassare. «Potrebbe accadere domani»”.

Anche il sismologo Enzo Boschi sulla questione ha dichiarato che «la caduta rapida di una notevole massa di materiale scatenerebbe un potente tsunami che investirebbe le coste della Campania, della Calabria e della Sicilia provocando disastri. Il cedimento delle pareti muoverebbe milioni di metri cubi di materiale, che sarebbe capace di generare un’onda di grande potenza. Gli indizi raccolti ora sono precisi ma non si possono fare previsioni. Il rischio è reale e di difficile valutazione. Quello che serve è un sistema continuo di monitoraggio, per garantire attendibilità».

ARTICOLI CORRELATI:

Il terremoto nel Cilento: analisi di un pericolo spesso sottovalutato

Il sisma del 17 gennaio non è un episodio isolato

Rischio Tsunami nel Cilento. Marsili, il vulcano quasi dimenticato

Una scossa di magnitudo 2.5 nel Cilento

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019