• Home
  • Eventi
  • Torchiara, la storica gelateria Di Matteo si rinnova: nuova veste per il locale di Raffaele Del Verme

Torchiara, la storica gelateria Di Matteo si rinnova: nuova veste per il locale di Raffaele Del Verme

di Marianna Vallone

Passo importante per una delle gelaterie artigianali più apprezzate d’Italia, la gelateria Di Matteo, a Sant’Antuono di Torchiara, nel Cilento, a pochi chilometri da Agropoli. Di Matteo, in attività da più di 90 anni, da venerdì ha riaperto le porte con un look totalmente rinnovato, affidando ala storia il locale vintage che ha accolto turisti da ogni parte del mondo per assaporare i gelati di Raffaele Del Verme, tra i più premiati gelatieri italiani. Ad accompagnarlo in questa nuova avventura c’è anche Adriana, la giovanissima figlia, che ha deciso di proseguire la tradizione di famiglia. Una tradizione nata negli anni ’30 dal nonno materno, Raffaele Di Matteo, e poi portata avanti dal papà Leopoldo.

«Rinnovare il locale e renderlo moderno è stata un’evoluzione naturale», racconta Raffaele Del Verme. I colori richiamano il rosa intenso del logo, lo stile è moderno e fresco. Il posto è sempre lo stesso, in piazza Torre, a pochi passi dalla chiesa locale. Nella vetrina dei gelati non mancano i gusti storici: cacao, nocciola, mandorla, noce, pistacchio, stracciatella, stracciatella, ricotta e pera. Esposte anche le altre produzioni di Raffaele Del Verme, dalle colombe pasquali alle confetture con prodotti locali, fino ai buonissimi biscotti. Alla serata evento, ad accompagnare Del Verme per la riapertura c’erano anche due colleghi gelatieri, Gianfrancesco Cutelli (della Gelateria De’ Coltelli di Pisa) ed Enzo Crivella di Sapri che per l’occasione hanno proposto anche i loro gelati.



©Riproduzione riservata




A Cura di

Marianna Vallone

Giornalista per professione e comunicatrice per passione, sono alla continua ricerca di storie da raccontare e tramonti da immortalare. Nata sulla costa di Maratea ma morigeratese da sette generazioni. Vivo nel cuore verde del Cilento e sono felice. Faccio domande anche quando conosco le risposte, perché continuo a pensare che l’essere umano sia il viaggio più bello da fare.
Tutti gli articoli di Marianna Vallone

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019