Tortorella, nonno Domenico compie 100 anni: ogni giorno passeggia nell’orto

610

di Marianna Vallone

Il segreto per vivere a lungo? Andare in campagna e bere un bicchiere di vino. Almeno secondo nonno Domenico Lettieri, 100 anni compiuti ieri, tra gli uomini più longevi del Cilento. Lucido e in ottima salute, è nato il 20 agosto 1920 in contrada Le Caselle a Tortorella ma all’epoca venne registrato a Battaglia, frazione di Casaletto Spartano. Ancora ragazzino si è dedicato all’agricoltura, passione che non l’ha mai abbandonato e che ancora oggi in parte conserva. Fino a dieci anni fa si occupava della vigna di famiglia nelle colline con vista mare di Tortorella mentre oggi non rinuncia mai ad una passeggiata nell’orto di casa.

Una vita vissuta a Tortorella, ma anche in Germania e Svizzera. Poi l’incontro con Maria Teresa, l’amore, il matrimonio e sei figli, due dei quali non ci sono più. Una famiglia numerosissima quella che ieri ha abbracciato il simpatico centenario.

Ha spento le sue cento candeline circondato dall’affetto del figlio Giovanni, che vive con lui, insieme ai nipoti Maria Caterina e Gianfranco e degli altri figli Vito, Felice e Lucia, dei 10 nipoti e degli 8 pronipoti. Una giornata senza dubbio speciale nel piccolo borgo cilentano iniziata di buon mattino con gli auguri del sindaco Nicola Tancredi e del parroco don Francesco Alpino. A festeggiare con nonno Domenico anche il piccolo Alessandro, un pronipote nato il suo stesso giorno. Il nonnino, malgrado la veneranda età, è ancora lucido, ricorda gli anni passati, e conduce una vita tranquilla, mangiando bene e sano, e soprattutto rispettando il regime della Dieta Mediterranea. Sul tavolo durante i pasti non manca mai un bicchiere di vino rosso, ma rigorosamente delle sue vigne.

©Riproduzione riservata