Tra fare e pensare, ‘Parole Forgiate’: il libro a 4 mani di Jepis e Moretti

“Le parole le puoi forgiare veramente solo se puoi spendere la tua vita con quelle parole, battendoci sopra, modellandole, aggiustandole di volta in volta, accendendo il fuoco e mettendoci le mani sopra”.

di Redazione

Ha debuttato in libreria e in tutti gli store online specializzati «Parole forgiate», un libro scritto a quattro mani da Giuseppe Jepis Rivello e Vincenzo Moretti.

Il libro è disponibile dal 1° dicembre, ed è stato realizzato per la collana #lavorobenfatto. È l’incontro tra un uomo di 32 anni e uno di 65 che per genio e per caso hanno giocato a forgiare parole. Un libro fondato sul dialogo, sulle idee, sulle differenze, insomma “Chiacchiere di Bottega, tra fare e pensare”, proprio come recita il sottotitolo. La bottega è la Jepis Bottega di Caselle in Pittari dove i due autori animano una parte importante delle iniziative che portano avanti insieme. «Forgiare Parole è un po’ come una promessa. – spiegano – Non prendere parole belle e fatte e utilizzarle, ma adattarle, farle proprie, rendere idonee al proprio contesto, al proprio lavoro. Nel corso del tempo, raccontando storie, abbiamo imparato che le persone sono fatte anche delle parole che utilizzano, che imparano, che ripetono quando lavorano, quando comunicano il loro amore, quando giocano, quando soffrono o quando sono perse di gioia. Nelle nostre teste è come se ci fosse una piccola incudine sulla quale battiamo il nostro martello».

Il libro è accompagnato da contenuti aumentati che è possibile trovare visitando il sito www.paroleforgiate.it, sul quale è possibile trovare anche il link per acquistarlo.

Venerdì 11 dicembre, alle ore 18.00, il giornalista di Repubblica Pasquale Raicaldo, chiacchiera di ‘Parole Forgiate‘ con gli autori, Jepis e Vincenzo Moretti. I link per seguire la diretta: FacebookYouTube

©Riproduzione riservata