Traffico di gasolio, 7 arresti. Distributori sequestrati anche nel Vallo di Diano

925
Infante viaggi

di Pasquale Sorrentino

Giovedì si è svolta una vasta operazione della Guardia di Finanza di Bressanone e dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli – Servizio Antifrode dell’Ufficio delle Dogane di Bolzano, coordinata dalla Procura della Repubblica di Bolzano, nei confronti di un sodalizio criminoso dedito al traffico illecito di carburante a carattere internazionale. Più di 200 finanzieri e doganieri impiegati in Campania, Lombardia, Puglia, Toscana, Abruzzo e Basilicata, hanno dato esecuzione a provvedimenti emessi dal GIP del Tribunale di Bolzano, che hanno portato all’arresto, a seguito di ordinanze di custodia cautelare in carcere, di sette persone, nonché al sequestro di 3 depositi commerciali di prodotti energetici, 13 distributori stradali di carburante, 34 tra motrici, semirimorchi e cisterne adibiti al trasporto di carburanti, una imbarcazione da diporto lunga 18 metri, timbri metallici “contraffatti” destinati alla creazione di falsi documenti di trasporto; 60 rapporti finanziari (fra conti correnti, certificati di deposito, titoli, ecc.), quote societarie e denaro contante fino alla concorrenza di 4,3 milioni di euro (in fase di esatta quantificazione). Tre distributori sono stati sottoposti a sequestro anche nel Vallo di Diano tra Sant’Arsenio, San Pietro e Buonabitacolo.

  • Vea ricambi Bellizzi

© RIPRODUZIONE RISERVATA

  • Lido Urlamare Palinuro
  • Lido La Torre Palinuro
  • Vea ricambi Bellizzi
  • assicurazioni assitur