Alta velocità nei 3 Parchi del sud, Trenitalia: «Siamo pronti a investire in questo territorio»

«Un importante momento di confronto istituzionale per realizzare un progetto ambizioso, per raccogliere una sfida di straordinario valore per le nostre comunità – ha dichiarato il sindaco Giuseppe Del Medico, dopo l’incontro che si è tenuto venerdì mattina a Sapri con i vertici di Trenitalia. «La proposta che arriva da Trenitalia – ha continuato – è una opportunità da non perdere, possiamo dimostrare di essere in grado di competere come territorio. Sapri “Stazione Grandi Parchi del Sud” per l’alta velocità è un obbiettivo perseguibile e realizzabile dipende solo dalla nostra capacità di lavorare con serietà, dalla volontà delle istituzioni di uscire da una visione miope e localistica e dalla disponibilità delle imprese turistiche e delle loro associazioni». 

All’incontro promosso dall’amministrazione comunale di Sapri d’intesa con Trenitalia hanno partecipato i sindaci dei comuni di Camerota, Lagonegro, Nemoli, Rivello, Centola, Trecchina, Ispani, Morigerati, Torraca, Vallo della Lucania, Praia a Mare, la Provincia di Salerno, il Parco Nazionale del Cilento e Vallo di Diano, il Parco Nazionale della Sila, il Consorzio turistico del Tirreno, Assoturismo.itr, il Distretto turistico Golfo di Policastro. Inoltre hanno fatto pervenire formale adesione al progetto, in quanto impossibilitati ad essere presenti oggi, la Regione Basilicata, l’assessorato al Turismo della Regione Campania, la Provincia di Potenza, la Provincia di Cosenza, il Parco nazionale del Pollino, il Comune di Maratea e l’Ept di Salerno.

Fabbrizio Ruggero, responsabile Marketing Treni lta Velocità di Trenitalia, ha presentato il “progetto di sviluppo di un turismo sostenibile nell’area dei Tre Grandi Parchi del Sud mediante il coinvolgimento degli Enti e delle Istituzioni Territoriali al fine di promuovere l’utilizzo del treno”. Una esperienza “al mare in treno” già attuata da Trenitalia in Riviera adriatica che ha dato risultati importani (solo nella prima settimana di attivazione venduti on-line 3000 biglietti andata e ritorno Torino/Riccione). «Trenitalia è pronta ad investire in questo territorio – ha detto – vogliamo lavorare con le istituzioni e le imprese per attuare un progetto ambizioso, ma realizzabile. Sapri “Stazione dei Grandi Parchi del Sud” è un’idea affascinate, che richiede però uno sforzo importante, che Trenitalia è disponibile ad fare, ma la volontà dei territori è determinante. Oggi non avete bisogno di nuovi treni (quelli che ci sono soddisfano l’attuale domanda ampiamente), abbiamo tutti necessità di nuovi passeggeri, utenti che scelgono il treno per venire a trascorrere le loro vacanze in questo territorio straordinariamente bello e attrattivo. Il treno può essere anche un grande veicolo di promozione turistica, un vettore in grado di superare il grave ritardo infrastrutturale del Sud».

«Adesso la partita è in mano nostra, dobbiamo cogliere questa grande occasione – ha commentato Carmelo Stanziola, sindaco di Centola-Palinuro – anche la Provincia di Salerno che rappresento è convinta della straordinarietà dell’iniziativa, mettiamoci a lavorare per costruire una rete territoriale, che in tempi strettissimi, crei le condizioni per dare attuazione al progetto. Un percorso non semplice, ma è l’unica strada per cogliere la grande potenzialità che l’alta velocità rappresenta per la crescita turistica dei nostri territori. La presenza oggi a Sapri di tante istituzioni interessate a sostenere la proposta del sindaco di Sapri è significativa di una nuova visione e di un nuovo atteggiamento capace di uscire dal localismo e dall’assenza di prospettiva».