Tribunale accoglie ricorso Comune di Pertosa contro revoca finanziamento della Regione Campania

Infante viaggi

Il Tribunale di Roma ha sospeso l’ordinanza di ingiunzione per la revoca parziale del finanziamento della Regione Campania nei confronti del Comune di Pertosa. Il Tribunale di Roma ha infatti accolto il ricorso presentato dal Comune di Pertosa, difeso dall’avvocato Nicola Senatore, sospendendo l’ordinanza ingiunzione emessa dall’Agenzia per  l’Erogazione in Agricoltura  (AGEA) avente ad oggetto la  restituzione di una parte del finanziamento, erogato dalla Regione Campania, per la riqualificazione delle facciate delle abitazione del piccolo borgo campano.

La richiesta di Palazzo Santa Lucia scattava dopo aver accertato la differenza nelle voci complessive di spesa, tra quanto rendicontato e quanto accertato, ma l’amministrazione comunale di Pertosa, attraverso specifici dati tecnici, accertava che l’importo dei lavori realmente effettuati risultava addirittura maggiore rispetto a quello verificato dalla Regione. Da qui la decisione di impugnare l’atto di revoca, adottato dalla Regione Campania, anche dinanzi al Tar Campania – Napoli.

In ragione di tutto ciò, il Tribunale ordinario di Roma il 10 gennaio scorso ha sospeso l’ingiunzione di pagamento per la revoca del finanziamento, ritenendo validi i motivi presentati nell’atto di opposizione dell’avvocato Nicola Senatore e precedentemente proposti al TAR Campania – Napoli.

  • assicurazioni assitur

«Il Sindaco di Pertosa, Michele Caggiano, ha dichiarato che la battaglia per  scongiurare  un’ingiusta restituzione di somme, al fine di salvaguardare le casse comunali, è stata lunga e complessa, ma la sinergia tra l’attenta attività dell’amministrazione per la quale mi sono prodigato personalmente e l’assistenza legale dell’Avvocato Senatore che assiste il Comune sia dinanzi al TAR Campania, sia dinanzi al Tribunale di Roma e al Tribunale di Salerno sta dando i risultati sperati e tanto sofferti. Sono, pertanto, soddisfatto del risultato per
il bene della comunità che mi onoro di rappresentare».

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur