• Home
  • Comuni
  • Ceraso
  • «Un attimo di respiro», Daniela Ferolla presenta il suo libro a Ceraso

«Un attimo di respiro», Daniela Ferolla presenta il suo libro a Ceraso

di Maria Emilia Cobucci

Giornalista, presentatrice e adesso anche scrittrice. E’ la cilentana Daniela Ferolla. E sarà proprio la nota conduttrice del programma Rai “Linea Verde Life” la protagonista dell’ incontro che si terrà a Ceraso sabato 10 luglio presso piazza Madonnina nel corso del quale sarà presentato il primo libro “Un attimo di respiro” dell’amata e apprezzata Ferolla. Uno scritto che nasce nel periodo del primo lockdown, quando la pandemia causata dalla diffusione del coronavirus ha bloccato la vita di molti italiani, ma per la Ferolla è stata anche l’occasione per prendersi un attimo di pausa e di riflessione e trasformare il periodo difficile che tutti, compresa lei, stavano vivendo in qualcosa di positivo. Un libro che sottolinea l’importanza di dedicarsi un attimo, di ritagliarsi uno spazio nell’arco della giornata per ossigenarsi e prendersi cura di se stessi. Tutto questo anche attraverso il mangiare bene e in maniera salutare. Una cilentana doc, come lei stessa si definisce, che dunque ha scelto anche li suo paese di origine, Ceraso, per presentare il suo primo libro. Un incontro al quale prenderanno parte oltre al Sindaco di Ceraso Gennaro Maione, anche il presidente Bio – distretto Cilento Emilio Buonomo, il presidente della proloco Giacomo Rodio, il presidente IN.N.E.R. Salvatore Basile e il presidente del Centro studi Pietro Ebner Aniello Aloia. A dirigere i lavori dell’incontro sarà il giornalista del Corriere del Mezzogiorno Gabriele Bojano.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019