Record in un paese del Parco: una donna su 3 sarebbe infedele, sindaco infuriato con Barbara D’Urso: «La querelo»

Le telecamere di Pomeriggio cinque, il programma Mediaset condotto da Barbara D’Urso, sono arrivate nel Parco, precisamente ad Auletta nel Vallo di Diano, per un presunto strano record. Secondo l’inviato della D’Urso, nel piccolo centro valdianese, il 37% delle donne sarebbe iscritto ad un sito di incontri clandestini. Nulla di più falso secondo il primo cittadino Pietro Pessolano: «La trasmissione di Maria Carmela, detta Barbara D’Urso, ha svergognato la mia comunità ed è innanzitutto mia intenzione chiarire che l’iniziativa della puntata non è stata sollecitata dalla mia amministrazione, perché anzi sono venuto a conoscenza, e della puntata e dell’argomento, solo successivamente, volendo con ciò chiarire ai miei cittadini che anzi, non potendo io vietarla (e meno male che c’è la libertà di stampa) era ed è mia intenzione avere dalla signora D’Urso la possibilità di poter intervenire e replicare». Lo ha detto il sindaco al quotidiano Il Mattino di Salerno. «Volevo parlare in difesa del mio paese e dei miei cittadini, perché libertà di stampa non coincide con la libertà di denigrare una comunità come la mia; comunità che, come evidentemente ignorato dalla D’Urso, abita un paese non “sconosciuto” come dalla stessa detto, ma con una storia bimillenaria e ricca di personaggi famosi, che ne hanno intersecato le vicende, da Garibaldi per arrivare addirittura ad un re d’italia. Ma evidentemente la D’Urso – continua Pessolano a Il Mattino – non sa che si può fare televisione seria trattando di argomenti seri e che non è necessario, per fare ascolti, perseverare in programmi futili, basati su notizie il più delle volte volutamente suggestionate. Se infatti fosse vero (come sostenuto, mi pare, dalla trasmissione della D’Urso) che il 37% della popolazione femminile tradisce i propri mariti o è iscritto a questo presunto sito, significherebbe che anche mia nonna di anni 98 potrebbe avere tradito il marito ed essere partecipe di quel sito. Ritengo – conclude il primo cittadino – che le notizie diffuse nel programma di Canale 5 siano infondate e comunque lesive della privacy, e quindi valuteremo, con i nostri legali, come tutelare l’immagine di questo antico paese e dei suoi cittadini».

©Riproduzione riservata