• Home
  • Cronaca
  • In Ateneo un camper attrezzato per la prevenzione senologica gratuita

In Ateneo un camper attrezzato per la prevenzione senologica gratuita

di Redazione

L’Ateneo salernitano ospiterà dal 3 al 7 maggio un camper attrezzato per visite medico-senologiche ed esami ecografici-mammografici. Il 5 maggio convegno presso l’Aula Nicola Cilento

 

Il tumore al seno resta il nemico più crudele per la donna. In tutto il mondo occidentale, è il primo tumore femminile per numero di casi e la sua incidenza è in costante aumento, tanto da essere considerato alla stregua di una vera e propria malattia sociale. In Italia, purtroppo, l’incidenza è in aumento: i nuovi casi di cancro al seno sono oltre 40mila l’anno.

La buona notizia è che il tasso di mortalità è in costante diminuzione. E se è vero che ogni donna può ammalarsi di tumore al seno, è anche vero che tutte possono guarire, a condizione di scoprirlo in tempo. La diagnosi precoce è attualmente lo strumento più prezioso per contrastare il cancro alla mammella grazie soprattutto all’ecografia e alla mammografia.

Oggi i mezzi diagnostici hanno fatto passi da gigante: il 30% dei tumori viene evidenziato dalle macchine e la diagnosi precoce consente il trattamento conservativo della mammella e la guarigione dell’80% dei casi. Ma l’adesione delle donne alla prevenzione registra purtroppo ancora molte assenze: il tasso nazionale di screening per la popolazione femminile è infatti del 56,6%. E il dato è più allarmante nelle aree meridionali.

Informazione e prevenzione diventano, quindi, le armi formidabili per battere il tumore al seno. Ed è in questa direzione che si muove l’Ateneo salernitano che, dal 3 al 7 maggio, ospiterà un camper attrezzato per visite medico-senologiche ed esami ecografici-mammografici. L’importante iniziativa è stata resa possibile grazie all’impegno di numerosi enti: ASL Salerno, Anci Campania, Ancitel Campania, Provincia di Salerno, ALTS, Azienda Policlinico S. Giovanni di Dio e Ruggi D’Aragona. Obiettivo dichiarato degli organizzatori è quello di sensibilizzare la popolazione studentesca e il personale universitario. All’iniziativa hanno collaborato le Associazioni studentesche e Unis@und, la webradio dell’Ateneo salernitano.

La prevenzione senologica sarà anche il tema di un convegno che si svolgerà, il 5 maggio, presso l’Aula Nicola Cilento del Campus di Fisciano. A discuterne saranno Raimondo Pasquino, rettore dell’Università degli Studi di Salerno, Giuseppe D’Aiuto, coordinatore regionale Breast – Units INT della Fondazione Pascale, Marco Salvatore, direttore Dipartimento Diagnostica per Immagini dell’Università Federico II Napoli, Umberta Basso, coordinatrice AMDOS Italia, Roberto Palmieri, Università di Salerno – DIMEC, Fernando de Angelis, commissario straordinario ASL Salerno, Attilio Bianchi, direttore generale Azienda Ospedaliera OO.RR.S. Giovanni di Dio D’Aragona, Tonino Pedicini, direttore generale INT Fondazione Pascale, Silvestro Formisano, coordinatore didattico Corso di Laurea Medicina e Chirurgia dell’Università di Salerno.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019