Urbanistica, a Sapri ok al Puc: «Conservare l’esistente, basta consumo del suolo»

La giunta municipale di Sapri ha adottato il piano urbanistico comunale, che metterà al centro l’attenzione per l’esistente, senza altro consumo del suolo, e una maggiore e migliore fruibilità della città. «Mantenuto l’impegno con i cittadini, era un vincolo di mandato con cui SapriDemocratica vinse le elezioni del 2012, non rispettarlo sarebbe stato gravissimo – ha commentato il consigliere Gerardo Bove capogruppo Sd – l’adozione da parte della giunta municipale del nuovo Piano urbanistico comunale». 

«Testimonianza di credibilità e affidabilità politica su un tema non certo facile – dichiara il vicesindaco con delega all’urbanistica Giuseppe Ricciardi – la città è ridisegnata da un piano urbanistico che non parla di numeri e indici ma punta ad alzare la qualità della vita dei cittadini, mettendo al centro il tema della fruibilità urbana e della qualità degli spazi pubblici. Si chiude la stagione di un piano fondato sul consumo di suolo e comincia quella della conservazione e del riuso dell’esistente, la città si dovrà rigenerare dentro i propri confini, senza ‘mangiare’ altro territorio. E’ un piano che contiene uno sguardo multidisciplinare, mette insieme la fragilità del territorio con la bellezza paesaggistica, la mobilità con la sostenibilità ambientale, l’abitare con il vivere sociale e contiene anche un forte rilancio del turismo e del suo indotto attraverso la riqualificazione dell’esistente e del completamento di quelle aree senza identità. 

«Con l’adozione del Puc – afferma il sindaco Giuseppe Del Medico – si avvia a conclusione un percorso amministrativo frutto di un lungo e complesso lavoro di attenta analisi del territorio, di ascolto dei cittadini e delle associazioni. Anche la Città di Sapri, dunque, si doterà di un moderno strumento di pianificazione urbanistica, finalmente andrà in archivio il vecchio Piano Regolatore approvato negli anni settanta. Abbiamo raggiunto un traguardo importante per la nostra città, possiamo guardare al suo sviluppo futuro con ambizione e nel rispetto di precisi criteri così come previsti dalla legislazione regionale in materia». 

Il nuovo puc sarà presentato dai tecnici progettisti martedì 9 maggio nella sala consiliare alle ore 18.00, ed in sintesi individua tre obiettivi generali : il miglioramento della funzionalità dei servizi pubblici; la riorganizzazione e rafforzamento dei sistemi infrastrutturali, della rete ecologica e della accoglienza turistica;  e la riqualificazione urbanistica e paesistica per il miglioramento della fruizione sociale e turistica. «Tutta la documentazione – spiega l’amministrazione – sarà pubblicata sul Burc e sul sito web del Comune di Sapri, entro termine di 60 giorni sarà possibile presentare osservazioni contenenti proposte di modifiche ed integrazioni che saranno successivamente valutate dalla Giunta Comunale. Il Piano adottato, una volta acquisiti i pareri previsti dalla legge, sarà trasmesso al Consiglio Comunale per l’approvazione finale».

©Riproduzione riservata