• Home
  • Attualità
  • Vaccini, la Campania fa un passo indietro: «Prima i disabili e poi i giornalisti»

Vaccini, la Campania fa un passo indietro: «Prima i disabili e poi i giornalisti»

di Redazione

La vaccinazione delle categorie di fragili e disabili in Campania partirà alla fine della vaccinazione, con richiamo, dei cittadini di oltre 80 anni. Lo si apprende da fonti della Regione Campania. Passo indietro dunque della cabina di regia dei vaccini. La Regione, infatti, aveva dapprima annunciato che, dopo gli over 80, le forze dell’ordine e il personale delle università, a vaccinarsi sarebbe stata la categoria dei giornalisti. Senza menzionare i disabili e la piattaforma a loro dedicata che doveva essere online già a febbraio.

La categoria dei fragili, che hanno quindi delle patologie che potrebbero influire negativamente in caso contraggano il covid, e dei disabili, è stata precisata come una delle prime categorie da vaccinare. A questi, però, la Regione specifica che verrà somministrato il vaccino Pfizer, le cui scorte sono esigue.

Bisognerà quindi prima completare tutto il ciclo di somministrazioni agli over 80 anni e poi si aprirà questo nuovo capitolo, sbloccandone l’adesione sulla piattaforma online. Sui tempi, dalla Regione precisano che non si possono fare previsioni, ma sottolineano l’intenzione e la volontà di procedere appena possibile.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019