• Home
  • Cronaca
  • Vallo della Lucania, giro di vite sulla movida: «Stop balli e musica alta»

Vallo della Lucania, giro di vite sulla movida: «Stop balli e musica alta»

di Redazione

«Stop a serate danzanti e musicali all’insegna di una movida scellerata che non rispetta il delicato momento legato all’emergenza covid. L’aumento dei casi positivi soprattutto tra giovani richiama tutti all’attenzione e ad un grande senso di responsabilità». Ne è convinta l’amministrazione comunale di Vallo che non resta ferma e in silenzio davanti a quanto sta accadendo nel centro cittadino, soprattutto nelle ore serali. Il sindaco Antonio Sansone ha già incontrato i gestori dei locali notturni, richiamo per ragazzi che arrivano da tutto il territorio cilentano.

Il primo cittadino ha sollecitato per un rafforzamento dei controlli anche le forze dell’ordine. «Se non ci sarà un cambio di rotta – fanno sapere da Palazzo di Città – saranno presi seri provvedimenti in previsione delle feste di fine anno. Siamo vicini ai titolari delle attività commerciali e comprendiamo i giovani ma le regole vanno rispettate». Nel centro cilentano in linea con il resto del territorio negli ultimi giorni c’è stata una impennata di casi. L’ultimo bollettino parla di 65 contagi di cui la metà giovani, ma il dato è destinato ad aumentare. Si attendono i risultati di decine di tamponi. Da ieri mattina presso le fiere di Vallo si eseguono i tamponi in modalità drive in e dal 7 gennaio si inizierà con la vaccinazione nella sede della protezione civile Cilens Dea nella frazione Angellara.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019