Vallo della Lucania, appello al sindaco: «Urgente un consiglio comunale per chiarimento tasse»

A Vallo della Lucania i consiglieri comunali Nicola Botti, Mario Fariello, Pantaleo Mautone, Pietro Miraldi ed Emilio Romaniello chiedono la convocazione urgente di un consiglio comunale per proporre una delibera in materia Tosa che regoli la tassa di occupazione spazi ed aree pubblici. Infatti sono soggette a tassazione le occupazioni permanenti e temporanee, tuttavia la Giurisprudenza, a tal riguardo, ha da poco chiarito che l’imposizione della tassazione e il relativo obbligo della sua corresponsione nel caso dei passi carrabili nasce soltanto se viene rilasciato dall’ente impositore atto esplicito di concessione con il conseguente rilascio del divieto di sosta che renda palese tale destinazione.

Il problema nasce perché l’amministrazione comunale di Vallo della Lucania, «dimenticando completamente ciò che dice la giurisprudenza a riguardo – spiegano i consiglieri – e contravvenendo a una ‘prassi interpretativa’ che da anni non sottopone a tassazione gli ‘accessi carrabili a raso’ e i passi’ per i quali non c’era stata richiesta e conseguente rilascio di ‘permesso’ e/o ‘autorizzazione’, a mezzo della Società esterna di riscossione Soget spa, ha inviato centinaia di avvisi di accertamento a mezzo dei quali è stato richiesto il pagamento della tassa per l’occupazione di suolo pubblico per gli anni 2008, 2009, 2010, 2011, 2012, 2013 e 2014». «Nei primi due casi si tratta di tassazioni illegittime – tuonano i consiglieri – sul terzo punto la sottoeposizione alla Tosap potrebbe essere eliminata con la modifica o l’integrazione del vigente regolamento comunale. Si ricorda che a tal proposito le somme non sono mai state iscritte nel bilancio comunale».

©Riproduzione riservata