Vallo Della Lucania, approvato bilancio 2015 ma mancano documenti obbligatori: «Per i vallesi l’amministrazione è già espulsa»

Ancora polemiche intorno ai bilancio del comune di Vallo Della Lucania. Dopo la polemica sorta con la storia dei debiti fuori bilancio da parte dell’amministrazione per l’anno 2014 neanche per il 2015 sembra essere tutto in regola. Lo denunciano i consiglieri di minoranza Emilio Romaniello e Pietro Miraldi che stamane si sono recati presso gli uffici della casa comunale per prendere visione del bilancio preventivo per l’anno 2015. Pare che, nonostante sull’albo pretorio si riporti l’approvazione, il bilancio risulta sprovvisto di tutti gli allegati obbligatori. «Non è la prima volta che accade ciò, questo significa mancanza di trasparenza, lealtà e collaborazione con i cittadini e le altre forze politiche – spiegano i due consiglieri comunali -. È da pensare che il bilancio nonostante riporta una data di approvazione prima del 31 luglio, termine per l’anno 2015, ad oggi di fatto non è approvato perché mancante degli allegati obbligatori». Il ministero stabilisce infatti che il bilancio preventivo degli enti locali vanga approvato prima dalla giunta e poi dal consiglio entro e non oltre la data che il ministero stesso ogni anno stabilisce, per quest’anno il 31 luglio. «Il motivo di indicare una data prima del 31 luglio è quello di evitare la diffida da parte della Prefettura – sottolineano poi in conclusione Miraldi e Romaniello -. Per i vallesi questa amministrazione è stata già ‘espulsa’».

©Riproduzione riservata