Vallo della Lucania, società calcio Gelbison denuncia: «Vittime di atti di violenza»

Ieri, sabato 24 febbraio, si è disputata la gara del campionato juniores nazionale tra l’Ercolanese 1924 e la Gelbison Vallo della Lucania allo stadio Raffaele Solaro di Ercolano, in provincia di Napoli. «La squadra e lo staff della Gelbison sono stati vittime di un vero e proprio agguato, che ha assunto il carattere della premeditazione dal momento che è stato concesso di entrare a persone – non in distinta e non identificate – nel recinto di gioco e negli spogliatoi». Lo rende noto domenica pomeriggio la società Gelbison calcio in una nota stampa inviata a tutti i giornali e pubblicata sui profili social ufficiali. «Il mister e alcuni giocatori sono stati violentemente aggrediti, minacciati e colpiti non solo nelle fasi di gioco ma anche al rientro negli spogliatoi, tanto che è stato necessario ricorrere alle cure dei sanitari dell’ospedale per le ferite riportate. Episodi di questo tipo richiedono un’attenta riflessione sia da parte degli addetti ai lavori che delle Istituzioni e delle famiglie. Quanto accaduto – concludono i vertici della società – è umanamente e sportivamente inaccettabile e la Gelbison tutelerà i propri tesserati in ogni sede. Oggi pomeriggio, al termine della partita del campionato di serie D Gelbison – Vibonese, si terrà una conferenza stampa sui fatti accaduti sul campo dell’Ercolanese».

©Riproduzione riservata