Via del Mare, la Provincia replica: «Quasi un milione di euro per gli interventi»

di Antonio Vuolo

Il presidente della Provincia di Salerno, Michele Strianese, precisa quali e quanti sono i fondi spesi in questi ultimi anni sulla SR ex SS 267, detta Via del Mare. In totale, fra lavori programmati e interventi di somma urgenza, sono quasi un milione di euro. Nelle scorse settimane i comuni di San Mauro Cilento e Pollica avevano chiesto che le competenze della strada potessero passare ad Anas.

«Voglio giusto precisare alcuni dati – dichiara il presidente Michele Strianese – perché i numeri sono più eloquenti di qualsiasi inutile chiacchiera. E mi riferisco ai numerosi lavori eseguiti dalla Provincia di Salerno per la messa in sicurezza e riqualificazione della SR ex SS 267 nei tratti ricadenti nei comuni di Agropoli, Casalvelino, Castellabate, Castelnuovo Cilento, Laureana Cilento, Montecorice, Pollica, San Mauro Cilento. In totale sono oltre 700 mila euro».

Aggiunge che «la via del Mare è sicuramente una arteria stradale strategica che collega i comuni costieri da Agropoli fino ad Ascea, quindi su di essa abbiamo concentrato la nostra attenzione non solo con i lavori regolarmente programmati ma anche con gli ulteriori interventi di somma urgenza.

Parlo di circa 50 mila euro di lavori di somma urgenza a Pollica, per esempio, dove è stato necessario intervenire a seguito della riacutizzazione del degrado complessivo di un muro di contenimento a sostegno della sovrastante sede stradale. Abbiamo ripristinato la continuità muraria attraverso la realizzazione di una nuova tessitura muraria con nuovi elementi, senza però spezzare la funzione statica della muratura nel corso dell’applicazione stessa».

«Inoltre – aggiunge Strianese – parlo di circa 180 mila euro spesi per il cavalcavia Beato Simeone a Castellabate, dove è stato necessario sostituire una trave a seguito di dissesto strutturale generato dall’urto di un mezzo pesante su una delle travi portanti.

In questi anni – conclude – sulla SR ex SS 267 la Provincia di Salerno ha fatto lavori per quasi un milione di euro. Trovo quindi sconcertante leggere che qualche Comune della zona proponga il passaggio della Via del Mare a una gestione Anas cancellando in un attimo tutto l’impegno profuso da questa Amministrazione provinciale».

©Riproduzione riservata