Vibonati “escluso” dai distretti del commercio, l’opposizione chiede chiarimenti

| di
Vibonati “escluso” dai distretti del commercio, l’opposizione chiede chiarimenti

A poca distanza dall’ultimo consiglio comunale tenutosi a Sapri per la surroga della consigliera Cartolano, una nuova questione investe l’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Antonio Gentile. A sollevarla è il gruppo politico di opposizione diretto dal capogruppo Emanuele Vita. La rimostranza sottolineata dall’opposizione parte proprio da quanto dichiarato da Gentile nel corso del suddetto Consiglio comunale.

«Se anche parlare con un avversario diventa reato politico, allora siamo davvero alla barbarie…». Espressione utilizzata dal primo cittadino, relativamente alle dimissioni della Cartolano, ripresa dalla minoranza che poi aggiunge: «Alla lezione di democrazia istituzionale tenutasi qualche settimana fa da parte del Sindaco Gentile sulle agenzie di stampa del potere siamo ormai abituati, ci sorprende tuttavia che lo stesso incorra in un evidente errore su un argomento ben più ampio che riguarda i distretti del commercio. Proprio con un atto di cui si fa fatica a comprendere la logica, la giunta delibera l’istituzione dei distretti del commercio (con Santa Marina, Torraca, Tortorella, Morigerati, Ispani, Casaletto Spartano, Caselle in Pittari e San Giovanni a Piro) escludendo il comune più prossimo al nostro territorio».

Il Comune di Vibonati è l’unico Comune del Golfo di Policastro a non rientrare in questo progetto. Subito dopo le perplessità espresse dal gruppo politico SiAmo Sapri arrivano anche i ringraziamenti a Confeesercenti «Si ringrazia la Confesercenti che ha promosso questa iniziativa e ci si rammarica che ahinoi debba trovarsi nell’imbarazzo di giustificare il Sindaco di Sapri. A pensar male si fa peccato, ma quasi sempre ci si azzecca: meditate gente meditate».


©Riproduzione riservata