• Home
  • Politica
  • Vibonati, rientrano in consiglio comunale i consiglieri di minoranza esclusi

Vibonati, rientrano in consiglio comunale i consiglieri di minoranza esclusi

di Redazione

«Con la sentenza di oggi del Consiglio Di Stato una sola grande notizia emerge per le future generazioni. Si può ancora credere in un mondo giusto e in una società che fa rispettare i diritti del popolo. Questo ci da tanta forza. La verità non muore mai». Lo scrive in un post sul suo profilo Facebook uno dei quattro consiglieri di minoranza del Comune di Vibonati, Vincenzo De Filippo, annunciando la decisione del Consiglio di Stato e il conseguente rientro in consiglio comunale.

Il Consiglio di Stato ha ribaltato la pronunzia del Tar Campania, che aveva accolto il ricorso della Lista “Paese Unito” e destituito i consiglieri di minoranza eletti, i quattro consiglieri di minoranza del gruppo “Entra nel Futuro con Giovanni Scognamiglio Sindaco”. Ora la sentenza definitiva respinge il ricorso e riporta in consiglio comunale i consiglieri di minoranza Giovanni Scognamiglio, Dario Ruocco, Vincenzo De Filippo e Antonio Scognamiglio.

A presentare ricorso contro una elezione ritenuta illegittima era stato Fabio Amato, uno dei componenti della lista “Paese libero con Cernicchiaro Sindaco”, che alla conclusione della tornata elettorale non aveva ottenuto nessun seggio all’interno del neo Consiglio comunale di Vibonati. Il Tar aveva ritenuto fondate le ragioni di Amato, con conseguente annullamento, nell’ambito del procedimento elettorale per il rinnovo del Sindaco e del Consiglio comunale del Comune di Vibonati, degli atti di ammissione e di assegnazione dei quattro seggi alla lista “Entra nel futuro con Scognamiglio Sindaco” e correzione del risultato elettorale mediante l’assegnazione dei quattro seggi alla lista “Paese Unito con Cernicchiaro Sindaco”.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019