VIDEO| Sulla vetta del Cervati cucinata una carbonara da record

0
1183

«Carbonaraaa!», lo conosciamo così Daniele Pugliese, che se non è con i compagni di Casa Surace, è da qualche parte a preparare e mangiare il suo piatto preferito, la carbonara. Più che una passione, la sua, è diventata una missione per far conoscere agli stranieri, ma anche agli italiani, come si cucina il piatto più famoso della cucina nazionale, che si prepara con guanciale, pecorino e tuorlo d’uovo.

Il “temerario” (così è conosciuto sui social per le sue imprese temerarie) nei giorni scorsi ha superato se stesso, cucinando la carbonara sulla vetta del Monte Cervati. Con un fornellino portatile, un pentolino e tanto ghiaccio, Daniele ha cucinato una carbonara da record, a quota 1898 metri, nel punto più alto della Campania e con meno 5 gradi. 

«La sfida è stata raggiungere la vetta del Cervati tra le tante difficoltà dovute alla neve e al ghiaccio e cucinare la carbonara con un fornellino in mezzo alla neve», racconta Daniele che ha spiegato la ricetta postando un video sul suo profilo Facebook (clicca qui). Un’avventura condivisa con Beppe Polito e Riccardo D’Arco (uno dei gestori del Rifugio Cervati) con i quali ha raggiunto l’atteso obiettivo, dopo due giorni di cammino e neve, tra ciaspole, ramponi e tanta volontà.  

«Ma per una carbonara questo ed altro», dice Daniele che ha in mente un format di cucina, di cui però non anticipa nulla. Ringrazio il mio compagno d’avventure e il Rifugio Cervati che ci ha ospitato, guidato e fatto trascorrere una serata bellissima a base di camino, vino, neve e il cellulare che non prende», ironizza il temerario, che infine annuncia: «La prossima sfida sarà arrivare sul Pollino a 2300 metri per cucinare la pasta con i peperoni cruschi». 

Guarda il video qui

©Riproduzione riservata

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here