Violenza di genere, a Caselle in Pittari il convegno e la riattivazione del centro

di Maria Emilia Cobucci

La lotta alla violenza di genere si fa sempre più strada tra le diverse comunità del Basso Cilento. Un tema quest’ultimo oggetto dell’incontro che si è tenuto a Caselle in Pittari, lo scorso sabato 21 Agosto, dal titolo “Il Silenzio di Genere”. Un incontro organizzato dall’amministrazione comunale in occasione della riattivazione del centro Antiviolenza, in collaborazione con l’Asl Salerno – codice Rosa di Sapri e il Piano di Zona S9. Un dibattio PER focalizzare l’attenzione sulla tematica della violenza sulle donne e che ha riscosso una grande partecipazione di pubblico.

L’incontro è stato aperto dai saluti del Sindaco di Caselle in Pittari Giampiero Nuzzo, che ringraziando tutti gli ospiti relatori convenuti, si è detto entusiasta dell’evento e della grande partecipazione di pubblico. Successivamente a intervenire è stato il vicesindaco Gerardo Gallo, ideatore dell’iniziativa e referente del Codice Rosa di Sapri, che ci ha tenuto a sottolineare come anche nel comprensorio cilentano purtroppo si continuano a registrare episodi di violenza sulle donne, e che inoltre ha rimarcato la grande sinergia e il lavoro di rete con tutte le istituzioni preposte e infine ha invitato ogni donna che subisce maltrattamenti a non rifugiarsi nel silenzio, ma avere la forza di reagire e denunciare ogni sopruso e violenza. 

Un incontro che ha visto la partecipazione del Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Sapri Matteo Calcagnile, del Dirigente Scolastico Corrado Limongi, del giornalista Lorenzo Peluso, della dottoressa Alessandra Ruocco, Coordinatrice del Centro Antiviolenza e dell’avvocato Maria Lucia Pisano che ha collaborato all’organizzazione dell’evento moderato dal professore Pietro Loguercio. Durante il convegno molto applaudita l’esibizione di alcune ragazze di Caselle in Pittati che hanno letto alcune frasi significative di celebri donne che si sono affermate nel corso della loro vita ed esperienza professionale. Inoltre è stato compito dell’artista Ramona Pisano decorare la panchina “In rosso” come segno di solidarieta alle vittime di violenza, mentre l’artista Stella Salomone ha affascinato il pubblico con un lavoro di tessitura. L’evento è stato chiuso da un breve intervento musicale delle Maestre Rosaria e Angela Fiscina.

©Riproduzione riservata




A Cura di

Maria Emilia Cobucci

Giornalista per scelta ma anche per passione. Da sempre. Testarda e determinata come ogni cilentana che si rispetti. Amo raccontare il mio territorio, ricco di bellezze ma anche di tante storie che tutti dovrebbero conoscere.
Tutti gli articoli di Maria Emilia Cobucci

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019