Visita con gli archeologi agli scavi di Caselle in Pittari

120
Infante viaggi

Il 21 settembre l’area archeologica di Caselle in Pittari, in località Laurelli, sarà visitabile con la guida degli archeologi che stanno realizzando gli scavi. La manifestazione , denominata “note” di archeologia , prevede anche momenti di degustazioni di prodotti tipici e intrattenimento musicale, che consentiranno di godere di un sito posto in uno scenario naturalistico e paesaggistico di notevole fascino.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito delle Giornate Europee del Patrimonio, nate con l’intento di offrire al pubblico l’opportunità di accedere a siti (alcuni dei quali in genere non visitabili) di particolare interesse, partecipare a eventi unici, nonché effettuare visite gratuite, conoscere il proprio patrimonio culturale e partecipare attivamente alla sua salvaguardia.

  • Petrolfer srl
  • Scait consulenza alle imprese

Nell’ambito di questa iniziativa la Soprintendenza Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Salerno e Avellino, il Comune di Caselle in Pittari e l’Università degli Studi di Salerno hanno voluto rendere nota all’attenzione del grande pubblico l’area archeologica di Caselle in Pittari, dove sorge un importante centro di età lucana. In questa area, infatti, le indagini effettuate dalla Soprintendenza Archeologica dal 1990 al 2007 , riprese dall’Università degli Studi di Salerno nel 2014 e tutt’ora in corso,  hanno portato alla luce un insediamento databile fra la metà del IV e la fine del III sec. a.C.  Sono state portate alla luce cinque case di grandi dimensioni, ampie fra i quattrocento e i settecento metri quadri, inserite in un tessuto viario regolare.  

©Riproduzione riservata

  • Assicurazioni Assitur
  • Petrolfer srl