• Home
  • Eventi
  • Vurricchio», nel centro storico di Sala Consilina la prima festa dei Burattini

Vurricchio», nel centro storico di Sala Consilina la prima festa dei Burattini

di Pasquale Sorrentino

Sabato 11 e domenica 12 giugno prende il via “Vurricchio” la prima edizione della festa dei Burattini nata dalla collaborazione tra l’associazione “Benvenuto Cellini” e “Teatrino Pellidò”, la festa si svolgerà in alcune piazze, vicoli e cortili del centro storico di Sala Consilina e vedrà protagonisti burattinai e burattinaie di tutta Italia con i loro spettacoli di burattini, rivolti ad un pubblico senz’età.

L’arte, quella dei burattini, da sempre schietta, libera e popolare, si fonde con il sogno di chi vuol restituire identità e cuore al proprio centro storico, esso stesso teatro pregno di vita e di storia.
Il primo spettacolo “Michelina la strega” a cura di Teatrino dello Sguardo (Modena) si terrà sabato 11 giugno alle ore 17.30 presso piazzetta Gracchi a seguire alle ore 19.30 in via Grammatico presso il Palazzo Boezio andrà in scena il secondo spettacolo “Pulcinella molto mosso” di Enrico Francone (Bari). Prima dello spettacolo, merenda offerta dal Paladino lounge Bar, invitiamo tutti a portarsi il bicchiere per ridurre i rifiuti!

Domenica 12 giugno alle ore 17.30 sarà la volta di “Pulcinella” di Bruno Leone (Napoli) presso piazzetta Gracchi e alle 19.30 “Cervelli di plastica” di Teatrino Pellidò in via Benvenuto Cellini (Sala Consilina).
Dopo lo spettacolo pane, caciocavallo e musica. Portiamoci il bicchiere, riduciamo i rifiuti.
Tutti gli spettacoli sono ad ingresso gratuito, durata 45 minuti circa.

“Benvenuto Cellini – si legge nel comunicato di presentazione dell’evento – crede in un sogno: il recupero del meraviglioso centro storico di Sala Consilina. L’iniziativa, partita con una casa donata, comincia a prendere forma ed altre abitazioni del centro storico sono state messe a disposizione per la realizzazione di progetti futuri.

©Riproduzione riservata



© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019