Zia Maria Salamone compie 100 anni, sono 4 i centenari a Caselle in Pittari

Infante viaggi

Il sindaco di Caselle in Pittari Giampiero Nuzzo  e il vicesindaco Gerardo Gallo hanno fatto visita alla signora Maria Salamone nel giorno del suo centesimo compleanno. A nome dell’amministrazione comunale e di tutta la cittadinanza, hanno voluto rappresentare alla concittadina centenaria e a tutti i suoi familiari gli auguri per il brillante traguardo raggiunto. «L’evento straordinario, rappresenta un privilegio e motivo di orgoglio per tutta la Comunità di Caselle in Pittari, tanto più che da oggi può annoverare addirittura ben quattro centenari», spiegano. Purtroppo,  a causa delle note disposizioni normative per l’attuale emergenza sanitaria, sono assenti anche molti dei suoi nipoti emigrati per lavoro e non è stato possibile  festeggiare pubblicamente la neo-centenaria, ma il sindaco, rappresentando il sentimento di tutti i casellesi, non ha voluto  far mancare  il calore, l’affetto  e la vicinanza di tutta la comunità a Zia Maria, omaggiandola nell’occasione con una targa ricordo.

Maria Salamone, nota a Caselle in Pittari come “Zia Maria”, non si è mai sposata,  ha vissuto sempre circondata dall’affetto di altre tre sorelle -Angelina, Rosa e Annina – e di tantissimi nipoti. Ha vissuto gran parte della sua esistenza soprattutto con la sorella Rosa e insieme ai suoi quattro figli instaurando nel tempo un rapporto forte, indissolubile. Infatti dopo la scomparsa dell’amata sorella, negli ultimi dieci anni, Zia Maria è stata assistita con cure amorevoli e con immancabile premura quotidiana, non facendogli mancare mai nulla,  dalla nipote Anna, moglie di  Antonio, primogenito di Rosa. La neo-centenaria casellese ha basato tutta la sua alimentazione sulla dieta mediterranea  e ha sempre condotto una vita serena, trovando la tranquillità di ogni giorno nel calore familiare di sorelle, cognati e nipoti. Ha lavorato nei campi sin da quando era adolescente, aiutando i propri genitori nella coltivazione dei terreni. Poi ha lavorato presso alcune famiglie casellesi, senza mai lasciare il paese natio. Da oggi, Caselle in Pittari ha quattro centenari e si conferma sicuramente tra i Paesi del Cilento con il tasso di longevità più alto.

  • assicurazioni assitur

©Riproduzione riservata

assicurazioni assitur