Padula, al convegno sullo ‘sviluppo sostenibile’ tema centrale il futuro del Vallo di Diano

Interesse ha destato l’incontro tenutosi nella Certosa di San Lorenzo a Padula sul tema dello ‘Sviluppo Sostenibile’ nell’ambito del quale sono state presentate concrete opportunità inerenti la produzione di energie rinnovabili e attività economiche legate alla forestazione e alle tematiche trattate dal progetto Life + Sun Eagle.

L’incontro è stato moderato dall’imprenditore teggianese Enzo Manzolillo con il supporto scientifico ed organizzativo di Roberto De Luca dell’Università di Salerno. I saluti istituzionali sono stati affidati al sindaco di Padula Paolo Imparato mentre la relazione introduttiva è stata curata dal responsabile dell’area agricoltura e foreste della Comunità Montana Vallo di Diano nonché sindaco di Buonabitacolo Beniamino Curcio che ha illustrato i progetti che interessano il comprensorio del Vallo di Diano e gli ostacoli all’attuazione di azioni coerenti con le esigenze energetiche ed ambientali che condizionano lo sviluppo del comprensorio. Due giovani ingegneri, poi, Donato Cantalupo e Michelangelo Langone hanno presentato una nuova iniziativa da localizzare nel Diano e riguardante la ‘produzione di pellet da residui agro forestali a filiera corta’ con il relativo piano di impresa e la fattibilità tecnica, economica e di mercato della nuova iniziativa imprenditoriale. A conclusione dei lavori l’intervento di Vincenzo Quagliano amministratore della QS & Partners che cura l’attività di animazione e sensibilizzazione del progetto Life+ Sun Eagle a titolarità della Seconda Università di Napoli e che vede il coinvolgimento operativo di ANCI Campania, laboratorio Craet, Provincia di Salerno, 200 Enti locali dell’Italia meridionale nonché il Development Agency for South Epirus e Etanam s.a, strutture transnazionali. Quagliano ha presentato le opportunità in campo energetico e forestale (land use, land use change and forestry e carbon market), sensibilizzando l’ampia platea di amministratori presenti a intraprendere azioni concrete in materia energetica ed ambientale legate anche all’occupazione giovanile e femminile. Grande soddisfazione per l’ottimo esito dell’iniziativa è stata espressa dai presenti, dagli organizzatori e dal project manager del progetto Sun Eagle Alessandro Coppola.