Ospedale di Agropoli, tar sospende provvedimento dell’asl. Alfieri: «Caldoro sordo e indolente alle esigenze del territorio»

Nuovo stop ai provvedimenti dell’Asl Salerno. Il tar di Napoli, infatti, ha disposto la sospensione dell’atto del direttore generale Antonio Squillante che prevedeva il blocco dei ricoveri presso l’ospedale civile di Agropoli a partire dal primo maggio.

Intanto il primo cittadino agropolese è intervenuto anche sulla gestione del 118. «E’ da alcuni giorni – commenta Alfieri – che stranamente politraumatizzati non vengono trasportati al Pronto Soccorso di Agropoli, ma dirottati in altre strutture, addirittura prive di reparti quali la rianimazione. Un caso, un disguido, una strategia? Non si sa. Il tutto, però, mette in pericolo la vita delle persone. Si sta superando ogni limite con tentativi maldestri e pericolosi».

«Ad oltre un mese dalla richiesta di incontro avanzata da parlamentari – ha concluso il sindaco – consiglieri regionali e sindaci, per discutere sulla vicenda dell’ospedale di Agropoli, ancora non abbiamo avuto riscontro da parte del presidente della Regione Campania Stefano Caldoro, sordo e indolente alle esigenze del nostro territorio».

©Riproduzione riservata

Leggi anche: