• Home
  • Cronaca
  • Prete trasferito in un’altra chiesa dal vescovo con un messaggio su Whatsapp

Prete trasferito in un’altra chiesa dal vescovo con un messaggio su Whatsapp

di Luigi Martino

E fu così che la tecnologia travolse tutti, ma proprio tutti. Don Vincenzo Gallo, parroco di Sala Consilina, lascia la chiesa di San Pietro Apostolo e la cittadina delle cicogne per trasferirsi nella parrocchia di San Marco, a Teggiano, sempre nel Vallo di Diano. Celebrerà la messa e condurrà la sua vita religiosa insieme a don Cono Di Gruccio. Altri trasferimenti hanno caratterizzato questi primi giorni di settembre nelle diocesi di tutto il comprensorio. Da Vibonati, per esempio, don Elia guercio si sposta a San Pietro Al Tanagro. Ma quello di don Vincenzo, come racconta lui stesso, è stato un trasferimento diverso dagli altri: «Ero in auto quando il vescovo mi ha inviato un messaggio suWhatsapp con il quale mi comunicava che aveva firmato il decreto del mio trasferimento». Un retroscena simpatico e chissà se don Vincenzo non userà la famosa app di messaggistica istantanea anche per avvisare i suoi fedeli e comunicare gli orari delle messe con i probabili cambiamenti. 

©

©Riproduzione riservata




A Cura di

Luigi Martino

Fagocito storie miste a facce intrise di granelli di vissuto. Non ho sangue, dentro scorre mare. Assumo pillole di tradizioni e m’incanto di fronte a occhi nuovi. Porto sul groppone il peso perenne di confezionare sempre cose belle. Litigo spesso con i pulsanti della mia Nikon e sono alla continua ricerca di «enciclopedie che camminano». Mentre corro dal mare alle colline del Cilento, sotto al braccio destro ho un Mac; sotto all’altro, invece, un quintale d’umiltà. A caccia di traguardi che si rinnovano in modo perpetuo, colleziono tramonti, ingurgito libri e immagazzino abbracci senza essere sfiorato. Giornalista per professione, video-fotoreporter per ossessione, racconto storie per necessità. Giornalista per professione. Fotografo per passione. Racconto storie per necessità.
Tutti gli articoli di Luigi Martino

© Giornale del Cilento - Gerenza

Iscrizione al Tribunale Vallo della Lucania n.580/2009 del 04.09.2019